SuperAbile







Volontariato, è l'open day delle associazioni: un aiuto ai caregiver da Milano a Avellino

Su Italiaaltruista.org si può scegliere l'associazione che si vuole visitare sabato 11 ottobre con la quale condividere un pomeriggio di volontariato.

8 ottobre 2014

MILANO - Open day delle associazione e degli enti del terzo settore, sabato 11 ottobre. Da Milano a Avellino, sarà possibile visitare e dare una mano a volontari e operatori di cooperative, associazioni, centri di accoglienza, residenze sanitarie. L'iniziativa è di Italia Altruista, associazione che ha lo scopo di coinvolgere nuove persone nel mondo del volontariato. Sono 71 le associazioni che hanno aderito alla prima Giornata dell'Altruismo di sabato. I cittadini che vogliono partecipare non devono fare altro che andare sul sito www.italiaaltruista.org, scorrere l'elenco delle associazioni e presentarsi al loro indirizzo all'orario indicato. Oltre la metà delle associazioni (54) sono a Milano, ma ci sono occasioni di incontro anche in altre città italiane. Sarà così possibile passare un pomeriggio tenendo compagnia agli anziani, o facendo giocare i bambini o aiutando in qualche altra mansione.

Tra gli enti che hanno scelto di partecipare all'iniziativa c'è la Casa della Carità di don Virginio Colmegna. "Pensiamo ci sia tanto bisogno di riscoprire il bisogno di aprirci agli altri. Altruismo e volontariato creano benessere e coesione sociale perché immettono nella nostra società l'energia della gratuità e la forza della speranza".

Dopo aver studiato negli Stati Uniti la rete HandsOn Network, quattro anni fa Odile Robotti, presidente di Italiaaltruista, ha fondato il sito MilanoAltruista.org, per dare la possibilità di incrociare sulla rete domanda e offerta di volontariato. Le proposte delle organizzazioni non profit che aderiscono gratuitamente al network, vengono presentate e ordinate per tipologia, difficoltà, tempo richiesto. In pochi passaggi i cittadini si iscrivono al sito, scorrono il menù, prenotano l'attività che preferiscono e ricevano una mail con l'orario e il luogo in cui devono presentarsi. Si può scegliere ciò che più si avvicina alla propria sensibilità o alla disponibilità di tempo. In questi anni sono nate poi RomAltruista, TriesteAltruista, Bolognaaltruista e stanno per partire IrpiniaAltruista e GenovaAltruista. Oggi gli iscritti ai siti delle città altruiste sono quasi 10 mila e sono oltre 4 mila quelli che hanno scelto di fare almeno una delle attività proposte. Da qui l'idea di lanciare Italia Altruista. "Con Italia Altruista aiuteremo altre città che vogliono provarci -spiega Odile Robotti-. Siamo pronti a prestare il nostro marchio e il know-how per costruire i siti e avviare le relazioni con le associazioni, naturalmente in spirito altruistico e dunque in modo assolutamente gratuito. La nostra esperienza ci insegna che per partire non serve altro che un po' di entusiasmo, una volta messa in circolo un po' di energia, la rete stessa fa da moltiplicatore". (dp)

(10 ottobre 2014)

di d.marsicano

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati