SuperAbile






In Tempo libero

Notizie


Artisti impegnati nel sociale, nasce a Roma il premio dedicato a Giulietta Masina

Il primo riconoscimento va all’attrice Anna Foglietta. Iniziativa di Oltre le parole onlus in collaborazione con Dire Fare Cambiare e con il sostegno della Regione Lazio. Sabato la premiazione al Museo nazionale Etrusco di Villa Giulia

8 ottobre 2020

ROMA - Conferire un riconoscimento a un artista che, oltre alla sua rilevanza professionale, abbia una importante attenzione in prima persona verso “il mondo del sociale”. Con questo obiettivo nasce il Premio Giiulietta Masina. Ideato dalla onlus Oltre le Parole, il premio “è al suo anno zero” come ci dice il presidente Pascal Ladelfa “in vista della prossima edizione che coinciderà con il centenario della nascita dell’artista e, ci si augura, con minori restrizioni e più possibilità di coinvolgere il pubblico dal vivo”.

Il riconoscimento dedicato alla grande interprete di “La strada” e “Le notti di Cabiria” nasce con il sostegno della Regione Lazio - è parte del progetto “Si ripArte” sostenuto dalla Regione Lazio – ed è in collaborazione con Dire Fare Cambiare ed ETRU – Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, che sabato 10 ottobre 2020 alle ore 21,00 ospiterà la premiazione. Per la prima edizione del premio è stata scelta l’attrice Anna Foglietta, Madrina dell’ultima edizione del Festival del Cinema di Venezia e artista nota per ruoli teatrali e cinematografici molto coerenti con le tematiche sociali, Foglietta è anche presidente della onlus “Every child is my child” composta da persone del settore dello spettacolo impegnate a sensibilizzare l’opinione pubblica contro l’assurda guerra in Siria e che è a sostegno di organizzazioni nazionali, europee e internazionali a difesa dei diritti civili dei bambini, alla promozione di campagne di sensibilizzazione e informazione rivolte all’opinione pubblica e ad ogni soggetto pubblico istituzionale o privato sui temi legati all’infanzia, di attività di raccolta fondi a sostegno di bambini in stato di difficoltà economica e sociale, di disagio o di salute precaria anche a causa di conflitti locali o emarginazione di ogni tipo.

Il premio ad Anna Foglietta sarà consegnato da Simonetta Tavanti, nipote di Giulietta Masina. La serata al Museo di Villa Giulia sarà condotta dalla giornalista Rai Baba Richerme, voce di Radio Rai esperta di cinema; in programma una introduzione musicale da parte della tromba del M° Domenico Agostini (lo strumento amato da Giulietta Masina, che volle fosse suonato anche ai suoi funerali), anche alla presenza di Salvo Ardizzone che ha realizzato l’effige del premio. L’accesso sarà gratuito con prenotazione obbligatoria alla mail segreteria@teatrocivile.it. (ep)

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati