SuperAbile






In Normativa e Diritti


Pensione di reversibilità - Beneficiari

E' la pensione che, alla morte del lavoratore pensionato, spetta ai componenti del suo nucleo familiare.

14 agosto 2019

E' la pensione che, alla morte del lavoratore pensionato, spetta ai componenti del suo nucleo familiare.
La normativa vigente presso Assicurazione Generale Obbligatoria, sul diritto e la misura della pensione ai superstiti è stata estesa a tutte le forme di previdenza esclusive o sostitutive di detto regime (art. 1, comma 41, Legge 8 agosto 1995, n. 335). 

E' considerata pensione di reversibilità quando la persona, al momento del decesso, era già titolare di pensione diretta:
In caso di decesso di un lavoratore gia pensionato, la pensione spetta:

Per il coniuge: il diritto alla pensione è automatico.

Spetta ai figli:
  • minori di18 anni
  • maggiori di 18 anni ma totalmente inabili al lavoro e a carico del genitore alla data del decesso
  • studenti di scuola media superiore di età compresa tra i 18 e i 21 anni, che siano a carico del genitore e che non svolgano alcuna attività lavorativa
  • studenti universitari per tutta la durata del corso legale di laurea e comunque non oltre i 26 anni, che siano a carico del genitore e che non svolgano alcuna attività lavorativa (perde il diritto il minore dei 26 anni "fuori corso")
Hanno diritto anche i figli equiparati:
  • i figli adottivi e affiliati del lavoratore deceduto;
  • i figli del deceduto riconosciuti o giudizialmente dichiarati;
  • i figli non riconoscibili dal deceduto per i quali questi era tenuto al mantenimento o agli alimenti in virtù di sentenza, nei casi previsti dall'articolo 279 del codice civile;
  • i figli non riconoscibili dal deceduto che nella successione del genitore hanno ottenuto il riconoscimento del diritto all'assegno vitalizio, ai sensi degli articoli 580 e 594 del codice civile;
  • i figli nati dal precedente matrimonio del coniuge del deceduto;
  • i figli riconosciuti, o giudizialmente dichiarati, dal coniuge del deceduto;
  • i minori regolarmente affidati dagli organi competenti a norme di legge;
  • i nipoti minori, anche se non formalmente affidati, dei quali risulti provata la vivenza a carico degli ascendenti;
  • i figli postumi, nati entro il 13° giorno dalla data di decesso del padre (in tale fattispecie la decorrenza della contitolarità è il primo giorno del mese successivo alla nascita del figlio postumo).

Genitori
Quando mancano o non hanno diritto il coniuge, i figli e nipoti, in presenza di determinati requisiti.

Fratelli e sorelle
Quando mancano o non hanno diritto il coniuge, i figli, i nipoti o i genitori, in presenza di determinati requisiti.

Nipoti minori
Purché a carico del nonno o della nonna deceduti. Sono equiparati ai figli legittimi e legittimati e quindi inclusi tra i destinatari diretti della pensione di reversibilità.

Quote di pensione
La pensione è concessa ai superstiti in diversa misura e corrisponde ad una quota percentuale della pensione già liquidata o che sarebbe spettata al lavoratore pensionato deceduto.

Pensione ai superstiti e rendita INAIL
Le pensioni ai superstiti con decorrenza dal 1° luglio 2000, sono cumulabili con la rendita vitalizia liquidata dall'INAIL in caso di morte per infortunio sul lavoro o malattia professionale.
Le pensioni con decorrenza anteriore al 1° luglio 2000 che, per effetto della legge 335 del 1995 di riforma del sistema pensionistico, sono state sospese o ridotte, non possono essere cumulate con le rendite INAIL fino alla data del 30 giugno 2000. Dal 1° luglio 2000 sono cumulabili con la rendita vitalizia.

Domanda
La domanda deve essere presentata online all'INPS collegandosi al Portale e attraverso l’apposito servizio.

In alternativa la domanda può essere presentata tramite gli enti di patronato e intermediari dell'Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

Decorrenza
La pensione decorre dal mese successivo alla morte dell'assicurato o del pensionato, indipendentemente dalla data di presentazione della domanda.

Ricorso
Nel caso in cui la domanda di pensione ai superstiti venga respinta, l'interessato può presentare ricorso, all'INPS, entro 90 giorni dalla data di comunicazione della lettera di rigetto.


Per ulteriori informazioni consultare la circolare Inps:

Circolare INPS del 18-11-2015, n. 185:  Linee guida e istruzioni operative in materia di trattamento pensionistico ai superstiti - art. 22, legge 21 luglio 1965, n. 903
 

RIFERIMENTI NORMATIVI
  • Legge 8 agosto 1995, n. 335: Riforma del sistema pensionistico obbligatorio e complementare  Riforma del sistema pensionistico obbligatorio e complementare. (GU n.190 del 16-8-1995 - Suppl. Ordinario n. 101 )
     
  • Legge 12 giugno 1984, n. 222Revisione della disciplina dell'invalidità pensionabile (Pubblicata nella G. U. del 16 Giugno 1984 , n. 165)
     
  • Circolare Inps del 18/11/2015, n. 15:  Linee guida e istruzioni operative in materia di trattamento pensionistico ai superstiti – art. 22, legge 21 luglio 1965, n. 903
     
  • Decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1957, n. 818: Norme di attuazione e di coordinamento della Legge 4 aprile 1952, n. 218, sul riordinamento delle pensioni dell'assicurazione obbligatoria per l'invalidità, la vecchiaia ed i superstiti (G.U. 17 settembre 1957, n. 231) 
     
  • Legge 21 luglio 1965, n. 903: Avviamento alla riforma e miglioramento dei trattamenti di pensione della previdenza sociale (G.U. 31 luglio 1965, n. 190)
     
  • Circolare INPS 29 novembre 2000, n. 198: Deliberazione del Consiglio di amministrazione n. 478 del 31 ottobre 2000. Valutazione del requisito del carico richiesto per i figli maggiorenni inabili ai fini del diritto alla pensione ai superstiti
     
  • Legge 29 febbraio 1980, n. 33: Conversione in legge, con modificazioni, del D.L. 30 dicembre 1979, n. 663 , concernente provvedimenti per il finanziamento del Servizio sanitario nazionale, per la previdenza, per il contenimento del costo del lavoro e per la proroga dei contratti stipulati dalle pubbliche amministrazioni in base alla L. 1° giugno 1977, n. 285 , sull'occupazione giovanile (G.U. 29 febbraio 1980, n. 59)
     



© Copyright SuperAbile Articolo liberamente riproducibile citando fonte e autore
Immagine tratta da pixabay.com

 


di Gabriela Maucci

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati