SuperAbile







Sentenza di cassazione 4069/2018 part time e permessi 104/92

La corte di cassazione con sentenza 4069 del 20/2/2018 ribadisce che un lavoratore dipendente che assiste un familiare con handicap grave ha diritto di 3 giorni di permesso legge 104/92, anche nei casi che sia un lavoratore part-time.

3 aprile 2020

La corte di cassazione con sentenza 4069 del 20/2/2018 ribadisce che un lavoratore dipendente che assiste un familiare con handicap grave ha diritto di 3 giorni di permesso legge  104/92, anche nei casi che sia un lavoratore part-time.
La sentenza chiarisce che, finalità dell'istituto disciplinato dall'articolo 33 della Legge 104/1992, è quella della tutela della salute psico-fisica della persona con disabilità, quale diritto fondamentale dell'individuo tutelato dall'art. 32 della Costituzione, che rientra tra i diritti inviolabili che la Repubblica riconosce e garantisce all'uomo, sia come singolo che nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità (art. 2 Cost.)" e, pertanto, che il diritto ad usufruire dei permessi costituisce un diritto del lavoratore non comprimibile e da riconoscersi in misura identica a quella del lavoratore a tempo pieno.
Inoltre, si legge nella sentenza, la Corte ha escluso che la fruizione dei permessi in oggetto costituisca un irragionevole sacrificio per la parte datoriale.
Dal complesso delle fonti richiamate, emerge la necessità, di una valutazione comparativa delle esigenze dei datori di lavoro e dei lavoratori, anche alla luce del principio di flessibilità concorrente con quello di non discriminazione e che, il criterio che può ragionevolmente desumersi da tali indicazioni, è quello di una distribuzione in misura paritaria degli oneri e dei sacrifici connessi all'adozione del rapporto di lavoro part time e, nello specifico, del rapporto part time verticale.
In definitiva, la Corte ritiene di dover confermare l'interpretazione già espressa recente sentenza di Cassazione 22925 del 29 Settembre 2017 nella quale si stabilisce che non vi è riproporzionamento dei tre giorni di permesso legge 104/92, per il lavoratore con contratto part time verticale, che effettui prestazione lavorativa per un numero di giornate superiori al 50%, rispetto all’ordinario orario lavorativo in regime di full time.
 
Si rimanda alla lettura della sentenza 4069 del 20 Febbraio 2018
 
Normativa di riferimento
  • Legge 5 febbraio 1992, n. 104 - "Legge - quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate." (Pubblicata in G. U. 17 febbraio 1992, n. 39, S.O.).
  • Sentenza della Corte di Cassazione del 29 Settembre 2017, n. 22925.
  • Sentenza della Corte di Cassazione 20 Febbraio 2018, n. 4069
© Copyright SuperAbile Articolo liberamente riproducibile citando fonte e autore
Immagine tratta da pixabay.com

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati