SuperAbile






In Istruzione

Notizie


Una stanza multisensoriale per bambini disabili della scuola primaria Mameli di Genova

Si chiama Snoezelen room, una parola che deriva dai due verbi olandesi 'snufelen' e 'doezelen', rispettivamente esplorare e rilassare. Ed è proprio questo lo scopo della stanza inaugurata oggi alla scuola primaria Mameli, nel quartiere San Teodoro a Genova

2 dicembre 2018

GENOVA - A Genova arriva la stanza multisensoriale per fare in modo che 'nessuno resti indietro’. Si chiama Snoezelen room, una parola che deriva dai due verbi olandesi 'snufelen' e 'doezelen', rispettivamente esplorare e rilassare. Infatti, è proprio questo lo scopo della stanza inaugurata oggi alla scuola primaria Mameli, nel quartiere San Teodoro, a Genova.
 
"Stiamo lavorando per creare le basi che consentano ai bimbi disabili di poter godere di un vero diritto allo studio", spiega Francesca Fassio, assessore alle Politiche educative e socio-sanitarie del Comune di Genova. Infatti, in questa stanza i bambini possono 'giocare’ con luci, colori, musica, aromi, vibrazioni, tatto, immersi in un'atmosfera rilassante, così che nessuno si senta escluso, anche chi soffre di disabilità intellettive. Lo spazio ha "l'obiettivo di sviluppare le relazioni interpersonali, la consapevolezza di sé, la ricerca del benessere, lo stimolo di tutti i sensi e di migliorare le capacità comunicative", continua Fassio.
 
Nella stanza sono presenti: un materasso vibro-acustico con acqua calda che stimola la percezione del corpo con vibrazioni prodotte a ritmo di musica, una serie di tubi con bolle colorate che si muovono per favorire stimoli visivi e uditivi; un proiettore di immagini e 'cascate’ luminose per esplorare e maneggiare filamenti che cambiano colore così da favorire la conoscenza dei giochi di luce. La stanza è realizzata grazie "al generoso contributo del Comune di Genova e di Enel, che hanno permesso la costruzione di questo spazio", dichiara Maurizio Ambrosini, il dirigente scolastico. Per la scuola questa "rappresenta una risorsa preziosissima".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati