SuperAbile






In Accessibilità


Accessibilità a 360° nel Premio Città accessibili a tutti

Il premio, per tesi di laurea magistrali e ricerche e studi sviluppati in Italia, è destinato a lavori con carattere innovativo che riguardino l’accessibilità: qualità della vita delle persone.

18 marzo 2020

Il premio è stato istituito dall’Istituto Nazionale di Urbanistica – INU- e Urbanistica Italiana – URBIT-, con la collaborazione della Camera di Commercio di Genova.
 
La consapevolezza, che solo un insieme di condizioni accessibili nei diversi ambiti di vita possano realmente creare quella rete di benefici necessari al benessere delle persone, è alla base dell’approccio e della sfida che l’architettura, alle diverse scale, deve porsi, sempre di più, per andare verso una vera inclusività e fruibilità dei luoghi, spazi e servizi.
E, tra questi, un tema di interesse al centro della realizzazione dell’autonomia della persona con disabilità, poco indagato, è quello della “relazione lavoro- città”, come emerge dalle parole dell’architetto Iginio Rossi - Coordinatore Progetto pilota INU - Città accessibili a tutti- al quale abbiamo chiesto come è nato questo premio, che dice: “dall’avvio di Città accessibili (2016) tra i componenti del gruppo di lavoro si è concordata la necessità di impegnarsi per risolvere la diffusa carenza dell’istruzione sui temi dell’accessibilità a 360°. Dopo alcuni tentativi di sviluppare esperienze di scuola-lavoro per studenti degli istituti di geometri che però non si sono tradotti in percorsi formativi l’impegno è stato rivolto all’ambito universitario. In alcune facoltà di architettura sono state seguite e patrocinate delle tesi di laurea nei livelli triennali e magistrali con risultati soddisfacenti sia per studenti e sia per contenuti dei lavori. Dalla pubblicazione delle Linee guida, nell’aprile 2019, sulla piattaforma http://atlantecittaccessibili.inu.it/ ha preso forma il nuovo triennio di lavoro del Progetto INU in cui tra i vari obiettivi è stato inserito quello di realizzare un concorso annuale per tesi di laurea e studi/ricerche. La manifestazione Urbanpromo che già da alcuni anni accoglie occasioni di confronto e dibattito sui temi dell’accessibilità ha aderito al premio che ha incontrato anche il sostegno della Camera di Commercio di Genova con 3.000 Euro in buoni libri o dispositivi. Il bando ha individuato le tesi di laurea magistrale e le ricerche-studi sviluppate nell’ambito dell’accessibilità, come è declinata in “Città accessibili a tutti”, aventi carattere innovativo. La scelta si propone di stimolare tutte le possibili innovazioni in particolare vista la presenza della Camera di commercio il ruolo dell’accessibilità a 360° nei confronti della relazione lavoro - città che riteniamo essere la meno indagata pur essendo una delle più importanti per l’autonomia delle persone con condizioni di disabilità”.
 
Per le due categorie previste: tesi di laurea magistrali e studi e ricerche, realizzati tra l’1 aprile 2019 e il 30 settembre 2020, è possibile partecipare al bando fino al 30 settembre 2020. I lavori decretati vincitori verranno premiati in occasione di Urbanpromo Progetti per il Paese, che si terrà alla Triennale di Milano tra il 17 e il 20 novembre 2020.
 
Per ogni ulteriore dettaglio sul premio e per accedere, anche, ad altri contributi e documenti dell’Istituto Nazionale di Urbanistica sul Progetto Città accessibili a tutti è possibile consultare la pagina web – atlantecittaccessibili-città accessibili a tutti-
 
Si ringrazia l’architetto Iginio Rossi
 
© Copyright SuperAbile Articolo liberamente riproducibile citando fonte
Immagine tratta da pixabay.com

di Giuseppina Carella

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati