SuperAbile






In Accessibilità


Gli appuntamenti 2019 del Progetto “Città accessibili a tutti”

L’iniziativa - Progetto “Città accessibili a tutti” - dell’Istituto Nazionale di Urbanistica (INU), lanciata nel 2016, continua il suo percorso. Sono iniziati gli appuntamenti del 2019.

23 ottobre 2019

In occasione del XXX Congresso di INU - “Governare la frammentazione” – in aprile 2019 – sono stati presentati i risultati del primo triennio del Progetto e l’architetto Iginio Rossi -coordinatore del Progetto insieme ad Alessandro Bruni, Presidente INU Umbria – in un’intervista rilasciata a Superabile, aveva parlato del programma 2019-2021: “sarà incentrato sulla diffusione e sull’implementazione delle Linee guida considerando, queste ultime, un’indicazione inevitabilmente dinamica nel tempo e nei luoghi, per questi caratteri abbiamo scelto di utilizzare la modalità della piattaforma web “atlantecittaccessibiliatutti.inu.itche consente aggiornamento e condivisione. Il nostro impegno sarà rivolto ad ampliare i soggetti aderenti al progetto pilota consolidando anche rapporti internazionali utili all’approfondimento di tematiche che in altri Paesi europei hanno raggiunto importanti gradi di efficienza.”
 
Il programma triennale definito sulla base di questi obiettivi contiene le linee di azione del Progetto e il cronoprogramma delle iniziative.
A settembre scorso a Venezia si è già tenuta Urbanpromo Green 2019 – III Edizione–; a novembre 2019, dal 12 al 15, a Torino si terrà Urbanpromo 2019 - Progetti per il Paese -Superamento delle barriere dell’abitare - e poi, a dicembre 2019, a Napoli avrà luogo la XII di Studi di INU - Le Università per l’accessibilità a 360°-.
 
Alle iniziative di Torino e Napoli è inoltre stata collegata la call for paper – invito all’invio di esperienze - rivolta a progetti intrapresi in diversi ambiti che riguardino l’accessibilità in modo esteso, dai processi integrati dell’abitare, attraverso le pratiche di partecipazione, al benessere dell’abitare, alla gestione di qualità di beni e spazi comuni.
 
Per Torino la partecipazione alla call è rivolta a: istituzioni, pubbliche amministrazioni, associazioni, università, enti della ricerca, progettisti, operatori pubblici e privati, ricercatori. Mentre, quella per l’evento di Napoli, con possibilità di invio dei progetti fino al 25 novembre, è rivolta a studenti e ricercatori che abbiano realizzato o stiano svolgendo studi su soluzioni innovative.
 
Per ogni dettaglio per iscriversi e partecipare è necessario consultare la sezione dedicata nel sito web di INU e compilare il format predisposto.
Il programma triennale del Progetto “Città accessibili a tutti” è disponibile nel sito web di INU.

di Giuseppina Carella

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati