SuperAbile






In Accessibilità

Notizie


Concerti accessibili, la guida del British Council

L'ente britannico, insieme all'associazione “Attitude is everithing”, pubblica un manuale per band, artisti e promotori: sono troppo pochi gli eventi musicali che presentano le condizioni adeguate in termini di informazioni, barriere architettoniche e aree dedicate

23 novembre 2019

ROMA – Assistere a un concerto è “una delle esperienze sociali più esilaranti. Ma per chi ha una disabilità, è un'opportunità difficilmente accessibile”: lo denuncia il British Council, per voce del suo Arts Manager Alison Driver. Proprio per garantire a tutti la possibilità di partecipare agli eventi musicali, l'ente ufficiale britannico per la promozione delle relazioni culturali e delle opportunità educative in Italia e nel mondo, insieme all’associazione Attitude Is Everything, ha lanciato la guida gratuita all'accessibilità, un manuale per band, artisti e promotori che si propone di rendere più accessibili concerti e tour. Sono troppo pochi, infatti, gli eventi musicali, tra festival e concerti, che presentano le condizioni adeguate in termini di informazioni, barriere architettoniche e aree dedicate.


“Immaginate di non poter assistere al concerto del vostro gruppo preferito perché non ci sono sedie, le informazioni non sono disponibili, non è prevista una porta di accesso – suggerisce Driver - Questo è quello che succede in moltissime occasioni quando una persona con disabilità vuole prenotare un biglietto per un evento musicale. Secondo l’ultimo studio di Attitude Is Everything, infatti, sono pochi gli eventi musicali che hanno a disposizione informazioni adeguate online e pochissime di queste sono considerate ‘buone’ in termini di esaustività. È molto raro che l‘evento preveda un biglietto gratuito per gli assistenti personali e si registra una forte carenza in termini di bagni accessibili, abbattimento delle barriere architettoniche, campeggi dedicati in occasione di camping festival. Solo le strutture più grandi hanno un parcheggio apposito e quasi nessuna location mette a disposizione aree accessibili con posti a sedere e buona visibilità”.
Diventa quindi prioritario attrezzarsi e adeguarsi alle esigenze di un pubblico con necessità differenti: è quello che si propone la guida, che illustra tutte le aree migliorabili nell’organizzazione di un concerto e fornisce gli strumenti pratici per ottenere una maggiore accessibilità, affinché anche gruppi musicali, agenti e promotori siano consapevoli delle barrire d’accesso che i loro fan devono affrontare e collaborino con locali e luoghi di incontro.
“Come Birtish Council sosteniamo attivamente numerosi programmi in tutto il mondo per favorire una maggiore inclusione nella società e nel campo delle arti – riferisce Driver - Ne è un esempio il progetto Disability Arts International, il nostro portale che offre opportunità a livello internazionale per artisti sordi e disabili dando possibilità a gestori di spazi, produttori e curatori di arte di avere una straordinaria finestra aperta sul lavoro svolto da artisti disabili e da organizzazioni da loro gestite”. Il sito web da un lato offre agli artisti la possibilità di mostrare il proprio lavoro su scala internazionale, dall'altro mette a disposizione dei promotori risorse, studi analitici e testimonianze personali, condividendo opinioni e creando un vero e proprio network.

Cinque cose da fare quando suoni

Ecco quindi le cinque semplici istruzioni per gli artisti che vogliano essere sicuri che il proprio spettacolo sia accessibile:
  1. Controllare se la sede dispone di informazioni di accesso online per i disabili.
  2. Consultare la guida "L'accessibilità inizia online"
  3. Condividere le informazioni di accesso al locale sul sito web o sul sito dell'evento (Ci sono bagni accessibili? C'è un accesso senza gradini al palco? Sono disponibili biglietti gratuiti per gli assistenti personali?)
  4. Chiedere al promotore qual è l'opzione in qualcuno abbia bisogno di vedere il palco da seduto.
  5. Se non si trovano informazioni sui biglietti per gli assistenti personali, invitare il promotore ad offrirne

Le 10 istruzioni per chi organizza il concerto

Ecco invece le 10 indicazioni destinate ai promotori:
  1. Offri biglietti gratuiti per gli assistenti personali.
  2. Fornisci in anticipo informazioni chiare sull’accesso online
  3. Invita le persone a contattarti se hanno richieste specifiche
  4. Crea un luogo con buona visibilità che sia con posti a sedere e accessibile
  5. Richiedi che non ci siano luci stroboscopiche e fallo sapere a tutti
  6. Fornisci sottotitoli fai-da-te usando un laptop e TV
  7. Se c’è un bagno accessibile, verifica con i responsabili del locale che funzioni correttamente
  8. Crea una stanza tranquilla se c’è spazio disponibile
  9. Spingi a segnalare qualsiasi forma di molestia
  10. Parla con i responsabili del locale per assicurarti che il servizio bar sia accessibile alle persone per le quali un bancone alto potrebbe essere un problema

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati