SuperAbile


English version


Benvenuto nella comunità di SuperAbile. Accedi alle tue aree personalizzabili

SuperAbile regionale

SUPERABILE MULTIMEDIA

COMMUNITY

Per saperne di più

INAIL Protesi Riabilitazione e Reinserimento

Inail per l'integrazione delle persone straniere

Call Center

Contatta Superabile

Logo accessibilità


IVA

Auto iva agevolata al 4% disabili motori titolari di patente B speciale

Definizione:


I titolari di patente B speciale, con ridotte o impedite capacità motorie con l’ obbligo di utilizzare particolari dispositivi di guida per veicoli a cui siano state apportate le modifiche. Tra i veicoli adattati alla guida sono compresi anche quelli dotati di solo cambio automatico, purché prescritto dalla Commissione Medica Locale.



TIPI DI VEICOLI


Viene applicata un’ aliquota IVA del 4 per cento per l’ acquisto o in leasing di veicoli:

  • nuovi o usati (autovetture, autoveicoli per trasporto promiscuo, autoveicoli per trasporti specifici, motocarrozzette a tre ruote, motoveicoli per trasporto promiscuo o per trasporti specifici. Non gli autocaravan);
  • limitazioni di cilindrata: 2000 centimetri cubici a benzina, 2800 centimetri cubici se diesel;
  • per un solo veicolo nel corso di 4 anni (a meno che il primo veicolo beneficiato non risulti cancellato dal PRA).

Documentazione.

Chi acquista un veicolo deve consegnare al venditore:

  • copia della patente speciale, o richiesta avanzata per l’ ottenimento della stessa, la quale dovrà essere conseguita entro un anno dalla data dell’ acquisto, pena la decadenza dal beneficio;
  • copia della certificazione attestante l’ invalidità o l’ handicap di carattere motorio permanente rilasciata da Commissioni pubbliche;
  • dichiarazione sostitutiva di atto notorio (autocertificazione) attestante che nel quadriennio precedente non si è beneficiato dall’ applicazione dell’ IVA agevolata;
  • nel caso in cui sia il familiare ad acquistare il mezzo, documento attestante che il disabile è fiscalmente a carico (fotocopia dell’ultima dichiarazione dei redditi o autocertificazione).

Con la risoluzione numero 117/E dell’ 8 agosto 2005 l´ Agenzia delle Entrate, in risposta a un´istanza di interpello avanzata dalle associazioni dei disabili, ha esteso l´ agevolazione Iva del 4%, già prevista per l´ acquisto di un´ autovettura da parte dei disabili, anche agli accessori venduti unitamente alla stessa. Infatti, secondo l´ Agenzia "....l´ optional acquistato contestualmente all’ autovettura è parte integrante della stessa e, conseguentemente, fruisce dell’ applicazione della medesima aliquota".

Intestazione del documento comprovante la spesa

Se il disabile è titolare di redditi propri per un importo superiore a 2840,51 euro, il documento di spesa deve essere a lui intestato. Se, invece, il disabile è fiscalmente a carico, il documento comprovante la spesa può essere indifferentemente intestato al disabile o alla persona di famiglia della quale egli risulti a carico.
Si è considerati "fiscalmente a carico" quando si percepisce un reddito annuo inferiore ai 2840,51 euro e si convive con il familiare. Non costituiscono reddito le provvidenze assistenziali come indennità e pensioni erogati agli invalidi civili (articolo 12 e comma 2 articolo 13 bis del Decreto del Presidente della Repubblica del 22 dicembre del 1986 numero 917).

L’ IVA agevolata deve essere applicata anche alle prestazioni rese da officine per l’adattamento del veicolo, anche usato, e alle cessioni di strumenti e accessori montati sui veicoli.
Occorre un’autodichiarazione dalla quale risulti che si tratta di invalidità comportante ridotte o impedite capacità motorie permanenti e, se necessario, che il disabile è fiscalmente a carico.

Riferimenti normativi

Schede collegate

Detrazione irpef

Esenzione bollo

Esenzione IPT