SuperAbile


English version


Benvenuto nella comunità di SuperAbile. Accedi alle tue aree personalizzabili

SuperAbile regionale

SUPERABILE MULTIMEDIA

COMMUNITY

Per saperne di più

INAIL Protesi Riabilitazione e Reinserimento

Inail per l'integrazione delle persone straniere

Call Center

Contatta Superabile

Logo accessibilità


IVA

Auto iva al 4% persone con ridotte o impedite capacità motorie titolari di patente B speciale

DEFINIZIONE

Titolari di patente B speciale, con ridotte o impedite capacità motorie con l'obbligo di utilizzare particolari dispositivi di guida per veicoli a cui siano state apportate le modifiche. Tra i veicoli adattati alla guida sono compresi anche quelli dotati di solo cambio automatico o frizione automatica, purché prescritto dalla Commissione Medica Locale.

COSA

Viene applicata un'aliquota IVA del 4% per l'acquisto o in leasing di veicoli:

  • nuovi o usati (autovetture, autoveicoli per trasporto promiscuo, autoveicoli per trasporti specifici, motocarrozzette a tre ruote, motoveicoli per trasporto promiscuo o per trasporti specifici. Non gli autocaravan).
  • Limitazioni di cilindrata: 2000 cc a benzina, 2800 cc diesel.
  • Per un solo veicolo nel corso di 4 anni (a meno che il primo veicolo beneficiato non risulti cancellato dal PRA).

In caso di furto del veicolo acquistato con le agevolazioni fiscali, è possibile beneficiare dell'IVA al 4% per l'acquisto di un nuovo veicolo anche prima dello scadere dei quattro anni.

L'IVA agevolata deve essere applicata anche alle prestazioni rese da officine per l'adattamento del veicolo, anche usato, e alle cessioni di strumenti e accessori montati sui veicoli.

Occorre un'autodichiarazione dalla quale risulti che si tratta di invalidità comportante ridotte o impedite capacità motorie permanenti e, se necessario, che la persona con disabilità è fiscalmente a carico.

COME

Chi acquista un veicolo deve consegnare al venditore:

  • copia della patente speciale, o richiesta avanzata per l'ottenimento della stessa, la quale dovrà essere conseguita entro un anno dalla data dell'acquisto, pena la decadenza dal beneficio;
  • copia della certificazione di handicap o di invalidità rilasciata da una Commissione pubblica deputata all'accertamento di tali condizioni. In essa deve essere esplicitamente indicata la natura motoria della disabilità.
  • dichiarazione sostitutiva di atto notorio (autocertificazione) attestante che nel quadriennio precedente non si è beneficiato dall'applicazione dell'IVA agevolata o la denuncia di furto del veicolo e la registrazione della "perdita di possesso" effettuata dal PRA;
  • nel caso in cui sia il familiare ad acquistare il mezzo, documento attestante che la persona con disabilità è fiscalmente a carico (fotocopia dell'ultima dichiarazione dei redditi) o autocertificazione.

INTESTAZIONE

Se la persona con disabilità è titolare di redditi propri per un importo superiore a 2.840,51 euro, il documento di spesa deve essere a lui intestato. Se, invece, è fiscalmente a carico, il documento comprovante la spesa può essere indifferentemente intestato alla persona con disabilità o al familiare della quale egli risulti a carico (art. 433 del codice civile). Non costituiscono reddito le provvidenze assistenziali come indennità e pensioni erogati agli invalidi civili (art. 12 e com. 2 art. 13-bis DPR  22 dicembre 1986 n. 917).

Riferimenti normativi

Schede collegate

Detrazione irpef

Esenzione bollo

Esenzione IPT

A cura di Antonello Giovarruscio
Aggiornata al 10 ottobre 2014