Marzo 2018

Visualizza la pagina 27 di SuperAbile Inail di Marzo 2018 in formato .pdf

Usa i tasti direzionali avanti e indietro della tastiera per sfogliare la rivista

Scarica la pagina in formato .pdf

Scarica l'intera rivista in formato .pdf

Scarica Adobe Reader per visualizzare le pagine in formato .pdf

SPORT/2 Sul diamante

Baseball per ciechi, 20 anni di agonismo

Una disciplina che non fa parte della Fispic, ma che conta ben undici squadre appartenenti all’Aibxc. Ora ricomincia il campionato, la cui stagione ufficiale è partita nel lontano 1997 grazie all’idea di alcuni vecchi ex giocatori della Fortitudo-Montenegro Bologna

Michela Trigari

Se Joe DiMaggio fosse ancora vivo, ne sarebbe entusiasta. Anche se negli Stati Uniti si chiama beep baseball e si gioca con regole diverse rispetto all’Italia, perché gli Usa sono una "famiglia" a sé, da noi è una disciplina che conta ben undici squadre appartenenti all’Aibxc (Associazione italiana baseball giocato da ciechi) e un centinaio di persone che lo praticano. E che ha fatto scuola.

«Con le nostre regole si gioca anche in Francia e Germania, a Cuba, Panama, in Guatemala, Nicaragua e Pakistan», spiega Stefano Malaguti, commissario all’attività agonistica dell’Aibxc. Uno sport che ha una storia tutta sua: «Nato da un’idea di Alfredo Meli, vecchia gloria del baseball che conosceva un ragazzo non vedente che giocava a calcetto, e sviluppato insieme a un gruppo di ex giocatori degli anni Sessanta e Settanta della squadra di serie A Fortitudo-Montenegro Bologna – in particolare Umberto Calzolari, che si è occupato di costruire quella palla sonora di gomma che si usa tuttora –, dopo un periodo di sperimentazione viene giocata la partita originale di sette riprese: era il 16 ottobre 1994».

Nei due anni successivi, con una serie di incontri dimostrativi giocati nella maggior parte dei casi nel bolognese ma anche a Roma, Firenze, Milano e Verona, si conclude la messa a punto tecnica e organizzativa del gioco. Così, a partire dal 1997, il Gruppo volontari bxc, confluito l’anno dopo nell’Associazione italiana baseball giocato da ciechi, inizia a organizzare una regolare stagione agonistica annuale che comprende campionato (con inizio a marzo), Coppa Italia, All star game, Mole’s Cup con Francia e Germania e torneo di fine stagione, che in genere

  - CONTINUA A PAGINA 27

In queste pagine le semifinali 2017 giocate sul campo da baseball "Pietro Leoni" di Bologna. Lo scorso anno lo scudetto è stato vinto dai Patrini Malnate di Varese. Foto di Lauro Bassani.

26