In Campania approvata la Carta dei diritti regionali sui disturbi dello spettro autistico

Undici i punti principali

Approfondimenti

Napoli

03 aprile 2024

NAPOLI - Un traguardo "di fondamentale importanza per garantire alle persone autistiche". Così in una nota il garante delle persone con disabilità della Regione Campania, Paolo Colombo, sull'approvazione della Carta dei diritti regionali sui disturbi dello spettro autistico.

 

Questi in dettaglio i punti che compongono la Carta:

1. il diritto a una vita piena e indipendente nella misura delle proprie possibilità;

2. il diritto a una diagnosi e una valutazione clinica precisa, accessibile e imparziale;

3. il diritto per le persone autistiche o per i propri rappresentanti a partecipare ad ogni decisione riguardo al

proprio futuro e, per quanto possibile, al riconoscimento e al rispetto dei propri desideri;

4. il diritto alle attrezzatture, all'aiuto e alla presa in carico necessaria a condurre una vita pienamente produttiva, dignitosa e indipendente;

5. il diritto a partecipare, per quanto possibile, allo sviluppo o alla gestione dei servizi realizzati per il loro benessere;

6. il diritto alla cura e alla promozione della propria salute bio-psicosociale;

7. il diritto a una formazione corrispondente alle proprie aspirazioni e a un lavoro significativo senza discriminazione o pregiudizi; la formazione professionale o il lavoro dovrebbero tener conto delle capacità e delle inclinazioni individuali;

8. il diritto ad aver accesso ad attività culturali, ricreative e sportive e a goderne pienamente;

9. il diritto a godere e usufruire delle risorse, dei servizi e delle attività a disposizione del resto della popolazione;

10. il diritto per le persone autistiche, o i propri rappresentanti, alla rappresentanza e all'assistenza giuridica e alla piena protezione dei propri diritti legali;

11. il diritto alla tutela della propria integrità fisica e psicologica nel proprio contesto di vita.

Torna alla navigazione interna