Confassociazioni fa il punto sulle nuove tecnologie al servizio del Terzo settore

L'impatto delle nuove tecnologie nelle relazioni e nell'economia, e poi l'importanza dell'editoria sociale. Questi i temi del convegno “Le nuove tecnologie al servizio del Terzo settore” voluto da Confassociazioni, che si è svolto a Roma

Approfondimenti

Confassociazioni

07 dicembre 2023

ROMA - L'impatto delle nuove tecnologie nelle relazioni e nell'economia, e poi l'importanza dell'editoria sociale. Questi i temi del convegno 'Le nuove tecnologie al servizio del Terzo settore' voluto da Confassociazioni, che si è svolto a Roma. Obiettivo creare una rete culturale di sensibilizzazione. Le tematiche sono state quindi al centro di tre importanti panel, proprio in occasione della Giornata internazionale del volontariato. 

"La scelta di volere un convegno proprio in occasione della Giornata internazionale del volontariato- ha dichiarato in una Angelo Deiana, presidente di Confassociazioni- sottolinea l'ampliamento della presenza e dell'impegno su questi temi da parte di Confassociazioni grazie al nuovo coordinamento nazionale di Confassociazioni Salute e Terzo settore, presieduto sempre da Massimo De Meo con l'arricchimento di nuove professionalità che contribuiranno a delineare ancor di più un percorso fatto di sinergie, azioni e progetti volti al bene comune". 

"Le associazioni di pazienti, i loro familiari e i volontari legati al mondo della salute hanno una presenza e un ruolo importante nel nostro Paese non solo da un punto di vista sociale ma anche economico- ha affermato Massimo De Meo, neopresidente di Confassociazioni Salute e Terzo settore- Il nostro intento è quello di mettere a fattor comune le  esperienze e le migliori pratiche di ogni singola associazione e condividerle con quelle del mondo del Terzo settore per potenziare il ruolo di supporto e collaborazione del volontariato sia verso i pazienti che verso le istituzioni così da cercare e proporre le migliori soluzioni per la salute". 

"Saremo al fianco- ha sottolineato ancora De Meo- di coloro che si impegnano a garantire lo sviluppo, l'uso e la regolamentazione dell'intelligenza artificiale in modo responsabile, sicuro, etico e inclusivo. Oggi più che mai è fondamentale un suo utilizzo adeguato e corretto, perché solo in questo modo è possibile dare maggiori opportunità di crescita ed inclusione alle persone con disabilità come pure a quelle più svantaggiate". 

"La Giornata internazionale del volontariato ha una importanza fondamentale per definir gli impegni indispensabili di ognuno di noi in virtù di una visione di fratellanza dove la cultura è al centro della crescita personale e professionale- ha affermato Angelica Bianco, direttore editoriale Casa editrice Magi- Ringrazio l'editore e i presidenti Deiana e De Meo per avere condiviso questa magnifica esperienza di editoria sociale; per l'occasione abbiamo donato a tutti i prestigiosi relatori uno dei nostri titoli, che affronta una tematica ancora poco conosciuta, quella dell'autismo. Parlare, confrontarsi a livello nazionale significa crescere, rendersi edotti significa amare e capire. Il progetto di editoria sociale prosegue e ha trovato sin da oggi condivisione anche nel panorama internazionale". 

Torna alla navigazione interna