Il ministro Locatelli riunisce l’Osservatorio nazionale disabilità, sarà un organo più autorevole ed efficace

Il ministro Locatelli riunisce l’Osservatorio nazionale disabilità, sarà un organo più autorevole ed efficace. Tra i compiti obbligo di monitoraggio Pnrr e Nuovo piano nazionale triennale per le disabilità.

Approfondimenti

Alessandra Locatelli, ministro per le Disabilità

21 marzo 2023

ROMA - Si è svolta il 16 marzo, presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, l’adunanza dell’Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità, presieduta dal ministro per le Disabilità, Alessandra Locatelli. Nel corso dell’incontro il ministro ha illustrato la riorganizzazione dell’Osservatorio e dei gruppi di lavoro, presentando il nuovo regolamento, gli esiti del monitoraggio relativo alle missioni del Pnrr, e l’iniziativa che a settembre vedrà coinvolti tutti gli Enti del Terzo Settore e il mondo dell’associazionismo, e che sarà organizzata proprio dall’Osservatorio nazionale. “A distanza di poco tempo ci siamo nuovamente incontrati- spiega il ministro- Stiamo lavorando per riorganizzare l’Osservatorio, come chiesto anche dalla Corte dei Conti, con l’obiettivo di renderlo un organo più autorevole, efficiente e quindi più efficace. Entro settembre- prosegue Locatelli- procederò con le nuove nomine e con l’istituzione dei 5 gruppi di lavoro che avranno il compito di rivalutare e completare il Nuovo piano nazionale per le disabilità, che da quest’anno abbiamo reso triennale, in linea con le programmazioni di molte misure e azioni, e che verrà emanato con Decreto del Presidente della Repubblica”. “Sono molto soddisfatta del lavoro che stiamo portando avanti insieme a tutto l’Osservatorio già in queste prime riunioni e sono intenzionata a supportare direttamente i lavori di completamento del Nuovo Piano Nazionale perché dovrà contenere aspetti concreti e la reale quantificazione delle azioni che ogni Ministero agisce per l’inclusione, l’accessibilità universale e per la piena attuazione dei principi della Convenzione Onu per i diritti delle persone con Disabilità”.

Torna alla navigazione interna