Pechino 2008. Nuoto, fantastici 50 stile libero: Maria Poiani oro, Cecilia Camellini argento

Entusiasmante prova delle azzurre nella categoria non vedenti totali, che nella gara più veloce della vasca hanno conquistato i primi due gradini del podio. Per la Poiani Panigati la la gioia del nuovo record del mondo, per la Camellini la soddisfazione della seconda medaglia paralimpica. E il medagliere azzurro sale a quota 14

Approfondimenti

poianicamelliniM.jpg

14 settembre 2008

PECHINO - Una straordinaria doppietta nella vasca di Pechino: nella gara più veloce, Maria Poiani Panigati e Cecilia Camellini nuotano meglio di tutte le altre e conquistano un oro e un argento che fanno la storia delle Paralimpiadi per i colori azzurri. Nella categoria riservata ai non vedenti totali, Poiani ha confermato in finale la grande prestazione delle batteria di qualificazione, quando aveva corso abbattendo il record del mondo di oltre un secondo, facendo fermare il cronometro sul tempo di 31"21. In finale, partendo dalla quarta corsia, Poiani Panigati ha condotto fin dall'inizio, e nonostante una correzione di rotta, con una straordinaria progressione nella parte centrale della vasca ha toccato per prima in 31"39. Alle sue spalle, in corsia sei, prova di grande valore anche per Cecilia Camellini, che tocca in 31"95 e si prende il secondo argento consecutivo dopo quello afferrato nella prova sulla doppia distanza, i 100 stile libero. Il bronzo è andato alla brasiliana Fabiana Sugimori, fuori dal podio la regina dei 100 sl, la cinese Qing Xie.

Maria Poiani Panigati, 26 anni di Pavia, è all'esordio ai Giochi di Pechino: sposata, gareggia per la Polisportiva Handicap Bergamasca. Campione del mondo nel 2007 sui 50 e 100 stile libero, gareggia anche nei 200 stile libero, misti e rana (due secondi posti e un terzo ai mondiali dello scorso anno). Cecilia Camellini è la grande speranza del nuoto italiano, specialista dei 50 e 100 metri stile libero, con un primo posto nei 400 sl ai Mondiali 2007. Nata sotto il segno dei pesci, nel marzo 1992, modenese, ottimi risultati a scuola al Liceo Classico, fra i suoi hobby la musica, lo sci e la lettura. Con la medaglia della Camellini, il medagliere italiano sale a quattro medaglie d'oro, sei d'argento e quattro di bronzo.

(14 settembre 2008)

di e.proietti

Torna alla navigazione interna