Notiziario del 2 Aprile 2024

Sordocecità, nel dl Semplificazioni riconoscimento a prescindere dall'età di insorgenza

Sordocecità, riconoscimento a prescindere dall'età di insorgenza. La novità è contenuta nel dl Semplificazioni, approvato in Consiglio dei ministri

ROMA  – “Nel ddl semplificazioni approvato dal Consiglio dei ministri è prevista una modifica della legge 107/2010 in materia di riconoscimento dei diritti delle persone sordocieche. Con la modifica ampliamo la portata della legge per garantire il riconoscimento della condizione di sordocecità a tutti coloro che manifestano durature compromissioni totali o parziali combinate della vista e dell’udito, congenite o acquisite, a prescindere dall’età di insorgenza. Armonizziamo così i contenuti della legge agli indirizzi della dichiarazione sui diritti delle persone sordocieche del Parlamento europeo e ai principi della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità”. Lo ha dichiarato il ministro per le Disabilità, Alessandra Locatelli.

 

Anffas celebra il 66° anniversario, Speziale: “Le vite di tante famiglie sono ancora prive di opportunità”

Anffas ha celebrato il 66mo anniversario della sua fondazione, in concomitanza con la XVII Giornata nazionale delle disabilità intellettive e dei disturbi del neurosviluppo

ROMA - "Dedico questa giornata a tutte quelle  famiglie che questa mattina non riescono a essere con noi perché la complessità della loro condizione di vita continua a essere come priva di opportunità. Vite di persone, soprattutto con disabilità complesse, e di famiglie ancora troppo spesso costrette a un'esistenza di negazione e mancanza di diritti". Lo ha detto Roberto Speziale, presidente nazionale Anffas (Associazione nazionale di famiglie e persone con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo) aprendo le celebrazioni per il 66mo anniversario della fondazione dell'Associazione che si è celebrato il 28 marzo, in concomitanza con la XVII Giornata nazionale delle disabilità intellettive e dei disturbi del neurosviluppo. 

 

A Napoli un milione e duecentomila euro per 15 progetti a favore della disabilità

Un milione e duecentomila euro per 15 progetti di altrettante associazioni del terzo settore che si impegnano per la disabilità, arrivano a Napoli da un fondo del ministero per la Disabilità

NAPOLI - Un milione e duecentomila euro per 15 progetti di altrettante associazioni del terzo settore che si impegnano per la disabilità, arrivano a Napoli da un fondo del ministero per la Disabilità. Su tutto il territorio cittadino sanno realizzate attività culturali, sportive, ludiche, formative e inclusive per garantire a bambini, ragazzi e anche adulti occasioni di socialità, impegno e svago che normalmente sono loro precluse per mancanza di risorse e personale necessario.

"Sono molto felice che la candidatura di Napoli per questo progetto sia stata accettata. È un evento importante per due motivi: innanzitutto si offrono percorsi inclusivi valorizzando anche piccole associazioni di volontariato; in secondo luogo si fornisce la possibilità di partecipare ad attività ed eventi anche a tanti cittadini, giovani e meno giovani, con disabilità, che erano in lista di attesa. I progetti saranno operativi in tutte le Municipalità con una durata dai 12 ai 24 mesi". Così l'assessore alle Politiche sociali Luca Fella Trapanese

 

In Lombardia 2 milioni di euro per il Bonus assistenti familiari 

In Lombardia  due milioni di euro per la realizzazione degli interventi relativi al “Bonus assistenti familiari” e all’Implementazione registri e sportelli

Due milioni di euro per la realizzazione degli interventi relativi al 'Bonus Assistenti familiari' e all'Implementazione registri e sportelli'. Lo ha deciso la Giunta della Regione Lombardia, su proposta dell'assessore alla Famiglia Elena Lucchini, per garantire continuità al percorso di sostegno che si sta strutturando anche attraverso il welfare territoriale. Nell'ultima rilevazione del gennaio 2024- spiega una nota- sono state ammesse e finanziate oltre 799 domande e sono stati attivati sportelli e registri nella totalità degli Ambiti territoriali.

 

Torna alla navigazione interna