SuperAbile






In Tempo libero

Notizie


Fiori d’aglio contro i vampiri…in simboli!

“Il mio nome è Jonathan Harker e sono un avvocato. Vivo e lavoro a Londra. Ho deciso di scrivere un diario su questa avventura. Con il diario posso ricordare meglio il viaggio in Transilvania nel castello del conte Dracula…”

6 novembre 2018

“Il mio nome è Jonathan Harker e sono un avvocato. Vivo e lavoro a Londra. Ho deciso di scrivere un diario su questa avventura. Con il diario posso ricordare meglio il viaggio in Transilvania nel castello del conte Dracula…”. Così inizia una delle più conosciute e affascinanti storie per ragazzi, il capolavoro gotico “Dracula” scritto dall’irlandese Bram Stoker nel 1897. Le atmosfere cupe e tetre si susseguono in un crescendo di emozioni e paure che ci conducono nel castello del vampiro più famoso del mondo.
 
Quindi vi consiglio vivamente di procurarvi tutti i fiori d’aglio che potete perché l’incubo della Transilvania sta tornando!
 
È proprio il Dracula di Bram Stoker infatti il secondo libro della collana PariMenti, Proprio perché cresco, nata sotto la supervisione del Centro Studi INBook e dedicata a lettori giovani adulti con disabilità linguistiche e cognitive, che, da oggi, grazie a questa traduzione in simboli, potranno assaporare il gusto di questo grande romanzo. Un testo da portare nelle scuole, nelle biblioteche e nelle comunità, perché il piacere della lettura non incontri barriere.
 
Dopo l’ottimo successo del primo lavoro, “Il diario di Anna Frank”, giunto già alla seconda stampa dopo aver bruciato le prime mille copie, la collana rilancia con questo grande classico che ha appassionato e spaventato generazioni di lettori di tutte le età.
 
Per capire meglio di che si tratta ho chiesto  agli operatori della comunità Arca di Bologna, ideatrice del percorso con la Coop. Accaparlante, di raccontarci qualcosa in più:
 
La collana editoriale Parimenti. Proprio perché cresco nasce da un progetto condiviso tra edizioni la meridiana, il CDH/Accaparlante di Bologna e l’Associazione Arca Comunità “l’Arcobaleno” Onlus di Granarolo – Bologna, con lo scopo di sviluppare Inbook, libri in simboli per persone con disabilità cognitive, favorendone l’accessibilità a un pubblico di lettori giovani-adulti fino ad ora non raggiunti da alcun editore. 
 
PARIMENTI parte dal presupposto di offrire a tutti (tutte le menti) pari possibilità di accessibilità alla lettura e dunque alla conoscenza, premessa irrinunciabile per un esercizio attivo della cittadinanza. Proprio perché cresco è la risposta al bisogno da parte dei ragazzi, di avere strumenti (in questo caso libri) adatti alla loro età e simili nei contenuti ai libri dei loro coetanei.
 
La novità della collana PARIMENTI sta nel suo target. L’editoria italiana ha fino ad ora investito poco su questa tipologia di testi e, quando lo ha fatto, ha scelto di rivolgersi soprattutto ai bambini, traducendo in simboli albi illustrati e libri per la primissima infanzia. Mancano per questa ragione libri per giovani adulti da inserire anche in contesti scolastici ed educativi per coloro che, magari già abituati alla lettura in simboli, non hanno a disposizione libri più complessi sul piano della struttura narrativa, adatti alla loro età. La scelta editoriale pertanto è di pubblicare classici della narrativa per ragazzi in Inbook, i cui testi sono stati e sono in corso di traduzione in simboli da parte della comunità Arca di Bologna e dell’equipe di Accaparlante, nostri collaboratori.”
 
Che dire, i contenuti di certo non mancano, così come gli ottimi presupposti, mentre il libro, beh, è già disponibile in molte librerie e online.
 
Aspettando la terza uscita, non ci resta che sperare di ritornare vivi dal castello più spaventoso della Transilvania!
 
 
E voi, avete paura dei vampiri?
 
Scrivete a claudio@accaparlante.it o sulla mia pagina Facebook.

di Claudio Imprudente

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati