SuperAbile






In Interventi Inail


Articolo 4 Équipe Multidisciplinari

L'équipe multidisciplinare è una metodologia di lavoro che permette, tramite la presa in carico dell'assicurato, il reinserimento sociale, familiare, lavorativo

18 aprile 2017

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI 

Articolo 4 Équipe Multidisciplinari

Quando il danno, per la sua natura e/o gravità genera bisogni che investono più aspetti della vita (sanitario, sociale, ecc.), l'erogazione dei dispositivi tecnici, degli ausili e degli interventi di sostegno per il reinserimento nella vita di relazione avviene nell'ambito di un "progetto riabilitativo individualizzato" definito da un'équipe multidisciplinare di primo livello.
L'équipe multidisciplinare è una metodologia di lavoro che permette, tramite la presa in carico dell'assicurato, l'attuazione della tutela globale ed integrata.
L'équipe multidisciplinare interviene sempre nel caso di erogazione dei dispositivi e dei servizi previsti nei Titoli III (Particolari dispositivi e opere per il superamento e/o l'abbattimento delle barriere architettoniche) e Titolo  IV (Interventi di sostegno per il reinserimento nella vita di relazione)
Il "progetto riabilitativo individualizzato" definisce gli obiettivi a medio e lungo termine ed individua gli interventi da porre in essere, integrandosi con eventuali progetti terapeutico-riabilitativi elaborati da altri soggetti e coinvolgendo il lavoratore e/o i suoi familiari nella proposta o nella decisione di iniziative ed attività di tipo sanitario, amministrativo, sociale.

Tra i fini del progetto può anche essere compreso quello di facilitare il possibile reinserimento lavorativo tramite contatti con gli organismi ad esso preposti.
Le équipe multidisciplinari sono composte dalle professionalità presenti all'interno dell'Istituto e si articolano come segue:
  1. l'équipe di I livello: responsabile del processo lavoratori, dirigente medico, funzionario socio-educativo;
  2. l'équipe di II livello: responsabile dell'ufficio "attività istituzionali", dirigente medico, funzionario socio-educativo;
  3. l'équipe di III livello o centrale: dirigente della Direzione Centrale Riabilitazione e Protesi, dirigente della Direzione Centrale Prestazioni, dirigente medico della Sovrintendenza Medica Generale, funzionario socio-educativo della Direzione Centrale Riabilitazione e Protesi.
Il nucleo base dell'équipe di I e II livello può essere integrato dall'infermiere ogni qualvolta il dirigente medico lo ritenga opportuno.
In relazione alla complessità ed alla particolarità del caso trattato, le équipe di I, II e III livello possono avvalersi, per la specifica competenza, anche di altre professionalità interne all'Istituto (professionista della Consulenza tecnica per l'Edilizia, formatore, comunicatore, funzionario informatico, ecc.).
In caso di professionalità non rinvenibili all'interno dell'Ente, è possibile avvalersi di consulenze esterne (psicologo, mediatore culturale, ecc.) mediante apposito contratto da stipulare in conformità alle vigenti disposizioni in materia.
  • L' équipe multidisciplinari di I livello, costituite nelle Unità Territoriali, nella Direzione Provinciale di Trento e nella Sede Regionale di Aosta (nel seguito indicate con l'abbreviazione UU.TT.), prendono in carico l'assicurato e adottano congiuntamente decisioni ed interventi, sulla base di una valutazione complessiva che tenga conto di tutti gli aspetti della persona, dando vita ad un progetto riabilitativo individualizzato.
  • L' équipe multidisciplinari di II livello , costituite nelle Direzioni Regionali e nella Direzione Provinciale di Bolzano, svolgono attività di orientamento, indirizzo e coordinamento delle équipe di primo livello assicurando uniformità operativa a livello regionale. Attivano specifici monitoraggi relativamente alle attività svolte dalle équipe di I livello. Effettuano, su richiesta delle équipe di I livello, le valutazioni di competenza su casi di particolare complessità e, nel caso dell' esigenza di ulteriori approfondimenti o chiarimenti, possono sottoporre tali casi all'esame dell'équipe multidisciplinare di III livello o centrale.
  • L'équipe multidisciplinare di III livello o centrale fornisce orientamento e consulenza per la soluzione dei casi più complessi o controversi relativi al presente Regolamento avanzati dalle équipe multidisciplinari di II livello. Attiva specifici monitoraggi relativamente alle attività svolte dalle équipe multidisciplinari di I e di II livello.
Le équipe multidisciplinari di I e di II livello possono avvalersi, nella definizione ed attuazione del "progetto riabilitativo individualizzato", delle competenze espresse dall'équipe multidisciplinare istituita presso il Centro Protesi di Vigorso di Budrio e la sua Filiale di Roma e, in relazione alle necessità, delle competenze del personale specialistico del Centro di Riabilitazione Motoria di Volterra.

Per Approfondire

Nota: Circolare n. 61 del 23 dicembre 2011 (articolo 4)
Come noto, l'équipe multidisciplinare costituisce una modalità di lavoro caratterizzata dall'integrazione di varie professionalità, che viene posta in essere ogniqualvolta le conseguenze dell'evento tutelato determinino, per l'assicurato, difficoltà ricadenti in più aree di vita per ovviare alle quali si rende necessario l'intervento di figure professionali diverse. Gli infortunati ed i tecnopatici, infatti, possono venire a trovarsi in situazioni di particolare disagio, oltre che in relazione alla gravità delle lesioni riportate o della malattia professionale contratta, per l'insorgere e l'acuirsi di problemi di varia natura (familiari, professionali, socio-ambientali).
Effettuata un'attenta valutazione, l'équipe multidisciplinare si attiva prendendo in carico l'infortunato sul lavoro o il tecnopatico ed elaborando il progetto riabilitativo individualizzato. Tale progetto è il momento centrale della presa in carico del lavoratore infortunato che ricomprende tutte le iniziative di tipo sanitario, amministrativo e sociale, adottate congiuntamente e sulla base di una valutazione complessiva che tenga conto del profilo psico-fisico della persona presa in carico e nei confronti della quale si intende realizzare una tutela globale e integrata.
Compito fondamentale dell'équipe è quello di fare in modo che gli interventi a favore dell'assicurato siano integrati e ordinatamente programmati in una visione complessiva ed armonicamente finalizzata, pur se attraverso azioni plurime, all'obiettivo ultimo del suo recupero psico-fisico, sociale e lavorativo.
Quanto sopra evidenzia l'importanza che le équipe multidisciplinari lavorino, al loro interno, secondo una logica di riconoscimento reciproco dei saperi nonché di integrazione delle competenze, dei ruoli e delle specifiche azioni tecnico-professionali. La scarsa o assente sinergia potrebbe provocare discontinuità nell'ambito dell'intervento complessivo e farebbe, comunque, venir meno il valore aggiunto che scaturisce dal coordinato e organico svolgersi delle varie attività.
Le équipe multidisciplinari di I e II livello possono avvalersi, nella definizione ed attuazione del "progetto riabilitativo individualizzato", delle competenze espresse dall'équipe multidisciplinare istituita presso il Centro Protesi di Vigorso di Budrio e la sua Filiale di Roma e, in relazione alle necessità, delle competenze del personale specialistico del Centro di Riabilitazione Motoria di Volterra.
È prevista inoltre l'équipe multidisciplinare di III livello o centrale, composta da professionalità delle Strutture centrali competenti (D.C.Ri.Pro., D.C.Prestazioni, Sovrintendenza Medica Generale) e che riproduce le competenze tecnico-professionali presenti nel nucleo base dell'équipe multidisciplinare operante nelle UU.TT.
L'équipe multidisciplinare di III livello o centrale ha il compito di fornire orientamento e consulenza per la soluzione dei casi più complessi o controversi inerenti l'applicazione del Regolamento in oggetto, sottoposti dalle équipe multidisciplinari di II livello.
La predetta équipe potrà essere integrata, per gli ambiti di rispettiva competenza, da professionalità operanti in altre Unità Centrali (C.T.E., Servizio Formazione, D.C.S.I.T., ecc.) in relazione al contenuto della tematica da trattare. articolo 4 equipe multidisciplinare.

di Rosanna Giovedi

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati