SuperAbile






In Accessibilità


Disability Manager in Italia

La figura del Disability Manager in Italia è stata introdotta nel 2009 col Libro Bianco su Accessibilità e Mobilità Urbana, a cura del tavolo Tecnico istituito tra Comune di Parma e Ministero del Lavoro, della salute e delle Politiche Sociali. Da allora molta strada è stata fatta e il “responsabile in materia di disabilità” oggi ha una associazione di riferimento a livello nazionale, la S.I.Di.Ma. Società Italiana Disability Manager, presieduta dall’architetto Rodolfo dalla Mora.

7 dicembre 2012

di Daniela Orlandi architetto


La figura del Disability Manager in Italia è stata introdotta nel 2009 col Libro Bianco su Accessibilità e Mobilità Urbana, a cura del tavolo Tecnico istituito tra Comune di Parma e Ministero del Lavoro, della salute e delle Politiche Sociali.

Da allora molta strada è stata fatta e il “responsabile in materia di disabilità” oggi ha una associazione di riferimento a livello nazionale, la S.I.Di.Ma. Società Italiana Disability Manager, presieduta dall’architetto Rodolfo dalla Mora, ed un corso di formazione che si svolge all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Il Disability Manager è una figura professionale innovativa che ha il compito di raccogliere le istanze dei cittadini disabili e delle loro famiglie, di attivare il lavoro in rete di tutti gli enti e i soggetti coinvolti, di veicolare i bisogni delle persone disabili verso i servizi esistenti, di mettere in atto ogni azione volta a favorire l’accessibilità, urbanistica e non solo, e ad evitare ogni forma di discriminazione.

Dai corsi, tenuti dal 2009 ad oggi, sono usciti circa 100 Disability Manager, ma sono ancora pochi coloro che tra questi sono stati impiegati in aziende con questo ruolo specifico.

Il problema è che non è stato emanato un regolamento nazionale per questo profilo nè il suo utilizzo in ambito pubblico (enti locali) o in ambito privato (aziende di interesse pubblico).

Attualmente quindi non  esiste una normativa di riferimento, anche se molte aziende sarebbero interessate a questa nuova figura.

L’Associazione sta lavorando a livello nazionale per l’approvazione di una legge che regoli questa nuova competenza ed è contraria a qualsiasi forma di norma localistica (delibera comunale o legge regionale) che attui questa figura, perché il rischio è quello di una strumentalizzazione politica e una non omogeneità di competenze nell’ambito nazionale.

Intanto il 7 gennaio 2013 scade il termine per l’iscrizione al prossimo corso per Disability Manager. Patrocinato da S.I.Di.Ma, il corso fornisce le conoscenze e gli strumenti culturali per coordinare e attivare lavori di rete e organizzazioni di piani di lavoro per le persone con disabilità. Si svolge nell’arco di 120 ore distribuite in 3 settimane nel periodo di gennaio – maggio.

Al termine, per conseguire l’attestato di partecipazione è previsto un esame finale.

Il costo è di 1500,00 euro.

 

Per maggiori informazioni

http://www.sidima.it/

http://apps.unicatt.it/formazione_permanente/milano_scheda_corso.asp?id=5614

 

Riferimenti:

COMUNE DI PARMA,  MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI, Libro Bianco su Accessibilità e Mobilità Urbana, a cura del tavolo Tecnico istituito tra Comune di Parma e Ministero del Lavoro, della salute e delle Politiche Sociali, edizioni Franco Angeli. Anno 2009

 

di d.orlandi

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati