Dicembre 2018

Visualizza la pagina 2 di SuperAbile Inail di Dicembre 2018 in formato .pdf

Usa i tasti direzionali avanti e indietro della tastiera per sfogliare la rivista

Scarica la pagina in formato .pdf

Scarica l'intera rivista in formato .pdf

Scarica Adobe Reader per visualizzare le pagine in formato .pdf

EDITORIALE di Luigi Sorrentini Direttore Centrale Prestazioni Socio-Sanitarie, Inail

Anche SuperAbile Inail al Festival della cultura paralimpica

Nella cerimonia di chiusura  il capo dello Stato, Sergio Mattarella, ha definito lo sport paralimpico come avanguardia sociale del Paese

Il successo del Festival della cultura paralimpica, lo scorso novembre alla stazione Tiburtina di Roma, segna l’affermazione non solo dell’intero movimento dello sport per persone disabili, ma di tutti quei settori della società civile che credono nella possibilità di un universo sociale inclusivo nei fatti, e non solo nelle parole. Per questo abbiamo aderito con entusiasmo alla tre giorni organizzata dal Comitato italiano paralimpico, insieme ad altri importanti partner del calibro di Ferrovie dello Stato, Grandi Stazioni, Toyota, Mediobanca, Eni, Treccani, Fondazione terzo pilastro e Rai.

La manifestazione è stata apprezzata dallo stesso capo dello Stato, Sergio Mattarella, che nella cerimonia di chiusura ha definito lo sport paralimpico come avanguardia sociale del Paese, ricordando ai tanti atleti presenti nel salone che si affaccia sul Binario 16 come proprio lo sport abbia contribuito a cambiare lo sguardo sulla disabilità rispetto al passato. Nello stesso giorno è stato anche annunciato l’ingresso nel nuovo dizionario Treccani di una più ampia definizione del termine “paralimpico”, comprendente ora non solo gli atleti che partecipano alle Paralimpiadi, ma anche ogni persona con disabilità che pratica sport. Di questo percorso di avanzamento culturale e sociale l’Inail, anche con il Contact center SuperAbile, si sente pienamente parte. Come, infatti, ha ricordato il nostro direttore generale, Giuseppe Lucibello, l’Istituto sostiene lo sport paralimpico a 360 gradi, alcuni degli atleti più celebrati gareggiano o hanno gareggiato con protesi targate Inail e l’attività sportiva viene ormai considerata parte integrante della riabilitazione.

Per tutte queste ragioni e perché crediamo sinceramente nel senso e nell’importanza dello sport, abbiamo voluto portare al Festival uno dei nostri prodotti più originali. La manifestazione si è aperta, infatti, con la presentazione dinanzi a una folta platea di studenti del volume Vite straordinarie. Storie di donne e uomini che hanno fatto la differenza, pubblicato come numero speciale 2018 di questa rivista. L’Inail è stato presente durante l’intero corso della kermesse con dibattiti, presentazioni di prodotti editoriali e, non da ultimo, per ascoltare le meravigliose storie dei tanti atleti presenti da cui tanto abbiamo imparato in questi anni. A cominciare proprio dalla necessità di impegnarci sempre di più per la piena affermazione dei diritti di tutte le persone con disabilità.

3