Ottobre 2018

Visualizza la pagina 4 di SuperAbile Inail di Ottobre 2018 in formato .pdf

Usa i tasti direzionali avanti e indietro della tastiera per sfogliare la rivista

Scarica la pagina in formato .pdf

Scarica l'intera rivista in formato .pdf

Scarica Adobe Reader per visualizzare le pagine in formato .pdf

ACCADE CHE...

PREVISIONI

Italia 2030? Anziani disabili e malati cronici saranno la vera emergenza per il Paese

Tra dieci anni la vera emergenza dell’Italia saranno i cinque milioni di anziani con disabilità e gli otto milioni con almeno una malattia cronica. Saranno ipertensione, diabete, problemi cardiovascolari e respiratori le bestie nere del futuro, che metteranno a dura prova la sostenibilità economica del sistema sanitario e assistenziale. Una piaga che colpirà soprattutto 4,5 milioni di over 65 che vivranno da soli nel 2030 e, fra questi, un milione e 200mila che, sempre fra un decennio, avrà più di 85 anni. Si parla di «bomba demografica pronta a deflagrare». È Roberto Bernabei, ordinario di geriatria all’Università Cattolica di Roma e presidente di Italia Longeva, a lanciare l’allarme sulle proiezioni elaborate dall’Istat che fotografano l’invecchiamento della popolazione italiana: «Dobbiamo evitare che l’Italia diventi un enorme e disorganizzato ospizio».

I numeri dell’Istituto nazionale di statistica raccontano di un declino demografico in atto: nel 2050 ci saranno 63 anziani ogni 100 persone in età lavorativa (oggi sono 35) e il loro numero crescerà nonostante il calo della popolazione previsto. Le conseguenze? L’aumento di condizioni patologiche che necessitano di cure a lungo termine e un numero inferiore di giovani in grado di tenere in piedi il sistema produttivo e prendersi cura della terza età. Già oggi, sui 15 miliardi spesi per le cure delle persone disabili, «ben tre e mezzo sono pagati di tasca propria dalle famiglie». Una quota destinata ad aumentare. Che fare? Per Bernabei la chiave di volta è la «tecnoassistenza» ai non autosufficienti. [Francesco Floris]

A BORDO

Su Flixbus c’è anche l’assistente per i passeggeri con disabilità

Assistenza ai passeggeri disabili, al momento della salita e discesa dal pullman, per incrementare l’accessibilità dei mezzi. Flixbus, società di trasporto low cost, ha avviato un nuovo servizio gratuito grazie alla partnership con Ugo, startup che si occupa di accompagnamento di persone anziane o a ridotta mobilità. Sarà operativo a Milano, Torino e Genova. Fino a gennaio 2019, Flixbus sosterrà la spesa per andare dalla propria abitazione alla stazione degli autobus e viceversa. Per usufruire del servizio sarà necessario acquistare il viaggio su flixbus.it almeno dodici ore prima della partenza.

IL CONCORSO

Un bando per educare alla finanza

Il Museo del risparmio di Torino, Intesa San Paolo Innovation center e Fondazione La Stampa Specchio dei tempi hanno promosso “Eureka”, un concorso di idee per favorire l’autosufficienza delle persone con lievi disabilità cognitive nella gestione del denaro. I progetti dovranno utilizzare le nuove tecnologie per realizzare percorsi didattici di educazione economico-finanziaria. Le tre migliori proposte riceveranno un premio di 10mila, 7mila e 3mila euro lordi. Tutte le informazioni relative al bando, che scade il 15 novembre, sono consultabili sul sito museodelrisparmio.it.

Santo il giovane protettore degli invalidi e delle vittime sul lavoro.

Nunzio Sulprizio, operaio abruzzese morto diciannovenne nel 1836, protettore degli invalidi e delle vittime sul lavoro, salirà all’onore degli altari il 14 ottobre. Orfano, avviato al mestiere di fabbro, si ammalò di una grave patologia ossea e gli amputarono una gamba. Parte delle sue spoglie sono conservate nel santuario di Pescosansonesco (Pescara), paese in cui nacque nel 1817; su una parete sono appese le stampelle di persone guarite per la sua intercessione.

5