Luglio 2018

Visualizza la pagina 7 di SuperAbile Inail di Luglio 2018 in formato .pdf

Usa i tasti direzionali avanti e indietro della tastiera per sfogliare la rivista

Scarica la pagina in formato .pdf

Scarica l'intera rivista in formato .pdf

Scarica Adobe Reader per visualizzare le pagine in formato .pdf

ACCADE CHE...

Premio giornalistico a SuperAbile Inail.

Tra le conseguenze delle malattie neurodegenerative «c’è anche la perdita della propria voce. Con un articolo emozionante, ricco di testimonianze raccolte sia in Italia che all’estero, scritto con profondità e partecipazione, il giornalista descrive la nascita e lo sviluppo di un’app per conservare la voce e trasmetterla ai propri cari». Con questa motivazione il servizio di Dario Paladini E quel giorno sarà la mia voce a parlarti, pubblicato nel numero di agosto-settembre 2017 di SuperAbile Inail, è fra i vincitori del Premio Giorgia Iazzetta, organizzato da Nordestnet con il patrocinio dell’Ordine dei giornalisti del Veneto. Giunto alla sesta edizione, il riconoscimento è stato consegnato a fine maggio a Padova.

IMPRESE

Finanziato l’inserimento in agricoltura

Un milione di euro a disposizione delle imprese che faranno svolgere attività agricole a giovani con disabilità o svantaggio, o che svilupperanno iniziative per tenere insieme il mondo rurale e il mondo dell’associazionismo sociale con progetti di collaborazione e partenariato. È il contenuto del bando approvato dalla Giunta della Regione Toscana. «Si tratta di un’importante opportunità terapeutica e riabilitativa ma anche lavorativa per persone disabili o svantaggiate, che potranno trovare spazio in aziende agricole gestite da imprenditori sensibili a questo tema. La nostra intenzione è che questo bando non sia un fenomeno isolato: infatti pensiamo di replicarlo anche nel 2019 e nel 2020», ha detto l’assessore regionale all’Agricoltura Marco Remaschi. Per partecipare le imprese dovranno associarsi con soggetti del terzo settore. Il finanziamento coprirà sino al 90% delle spese sostenute, per un massimo di 100mila euro. Scadenza: 28 settembre.

TECNOLOGIE

Un’applicazione per i camerieri di PizzAut

PizzAut sarà la prima pizzeria di Milano gestita da ragazzi con autismo. In attesa che tutto sia pronto, la Samsung è venuta in aiuto di questo progetto con un’applicazione che renderà più facile per i camerieri prendere le ordinazioni dei clienti: basta un tablet touch screen con l’immagine di cibi e bevande e il gioco è fatto. L’idea di aprire il locale è venuta a Nico Acampora, padre di un bambino autistico, condivisa poi da alcuni genitori di ragazzi con autismo residenti tra le province di Milano, Monza e Brianza.

L’obiettivo? Avviare un percorso di formazione professionale nel campo della ristorazione e uno spazio di inclusione sociale gestito dagli stessi giovani che presentano questo disturbo. Per realizzare il progetto di inserimento lavorativo, sul sito pizzaut.it è stata attivata una raccolta fondi che ha già superato quota 50mila euro.

MODA

Ecco i gilet del laboratorio protetto

Bella, ma soprattutto originale, la linea di gilet realizzati a Bologna dalle persone con disabilità psicofisica del laboratorio protetto Marakanda insieme agli studenti del corso di Fashion design dell’Accademia di Belle Arti all’interno del progetto “No brand like Marakanda”, iniziativa dell’atelier espressivo gestito dalla cooperativa Open Group. Gli utenti hanno sfilato nel Salone del Podestà di Palazzo Re Enzo in occasione di “Rivestiti! La moda di fare un’altra economia”, iniziativa promossa dal festival del commercio solidale Terra equa. Con o senza maniche, di jeans, in pelle o creati con materiali di riciclo, i gilet sono stati arricchiti da motivi grafici ideati dalle stesse persone disabili.

6