Ottobre 2017

Visualizza la pagina 28 di SuperAbile Inail di Ottobre 2017 in formato .pdf

Usa i tasti direzionali avanti e indietro della tastiera per sfogliare la rivista

Scarica la pagina in formato .pdf

Scarica l'intera rivista in formato .pdf

Scarica Adobe Reader per visualizzare le pagine in formato .pdf

  - CONTINUA DA PAGINA 28

to 4.1 prevede la promozione e la prescrizione sanitaria dell’esercizio fisico e dello sport nella popolazione disabile, «quasi a dare a queste attività una valenza medico-scientifica», aggiunge Sammarchi. «Esistono Paesi in cui gli effetti dello sport vengono testati e i risultati sono sorprendenti, anche in fatto di riduzione dei farmaci assunti». Lo dicono perfino gli esperti che il movimento all’aria aperta contrasta i rischi derivanti dalla sedentarietà, causa di numerose malattie croniche quali l’ipertensione, il diabete, l’obesità e le cardiopatie.

La Fondazione Sportfund, invece, si è costituita da neanche un anno ma «nasce da un’esperienza trentennale in ambito paralimpico e dalla passione dei suoi fondatori, che riconoscono allo sport dilettantistico un’insostituibile funzione educativa, di integrazione sociale e di protezione dei giovani e delle persone disabili, in condizioni di svantaggio o di disagio», dice Alberto Benchimol, direttore esecutivo della onlus, tra i promotori del primo gruppo di nordic walking insieme a Sammarchi.

E dopo tanti mesi di attività ? c’è chi è un veterano dell’iniziativa e chi si è unito solo quest’anno ?, i ragazzi sono tutti concordi: «Camminare nei parchi è bello, piacevole e soprattutto è molto rilassante».

I giovani del gruppo bolognese di nordic walking al parco Talon. Per saperne di più: sportfund.it. Foto: Filippo Bacciocchi

29