Giugno 2017

Visualizza la pagina 29 di SuperAbile Inail di Giugno 2017 in formato .pdf

Usa i tasti direzionali avanti e indietro della tastiera per sfogliare la rivista

Scarica la pagina in formato .pdf

Scarica l'intera rivista in formato .pdf

Scarica Adobe Reader per visualizzare le pagine in formato .pdf

SPORT Nuove sfide

  - CONTINUA DA PAGINA 27

abusivo o del cittadino che posteggia in modo selvaggio». Alle barriere culturali si aggiunge, inoltre, l’assenza di un adeguato sostegno da parte delle realtà preposte a promuovere le attività sportive per le persone disabili. «Come associazione sportiva avvertiamo una forte solitudine, perché non ci sentiamo adeguatamente sostenuti dal punto di vista organizzativo, comunicativo e promozionale dalle realtà che si occupano di sport paralimpico». Un altro nodo da sciogliere è poi anche quello dell’assenza di corsi di formazione specifici per l’uso sportivo della handbike. «Ci sono delle forti lacune ? sottolinea ?: attualmente mancano corsi di formazione per allenatori e per chi vuole avviarsi a questa disciplina».

La squadra è composta da sei giovani, di cui tre assistiti Inail. «Abbiamo il desiderio di crescere insieme a partire da un buon lavoro in team ? prosegue il fondatore dell’associazione ?. Siamo una piccola realtà e per adesso i nostri obiettivi sono anche sociali e promozionali, oltre che sportivi e agonistici. Pur con tutte le nostre difficoltà, andremo avanti per il bene di tutti e di chi ci vorrà seguire e conoscere». Della squadra fa parte anche Dario Bartolotta, palermitano 35 anne, impiegato regionale e anche lui infortunato sul lavoro. «Ho avuto un grave incidente nell’aprile 2012 mentre mi recavo al lavoro in scooter ? racconta ?. Avrei dovuto celebrare le nozze nel settembre di quell’anno e ho dovuto posticipare di un anno il matrimonio. Oggi sono felicemente sposato e ho anche un bambino di 19 mesi. Praticavo sport anche prima dell’incidente e, grazie all’incoraggiamento dell’assistente sociale dell’Inail, mi sono avvicinato all’handbike, entrando poi nella squadra.

  - CONTINUA A PAGINA 29

28