Giugno 2017

Visualizza la pagina 26 di SuperAbile Inail di Giugno 2017 in formato .pdf

Usa i tasti direzionali avanti e indietro della tastiera per sfogliare la rivista

Scarica la pagina in formato .pdf

Scarica l'intera rivista in formato .pdf

Scarica Adobe Reader per visualizzare le pagine in formato .pdf

  - CONTINUA DA PAGINA 26

lo scorso 14 maggio, l’associazione ha preso parte alla sesta maratona in carrozzina di Palermo». L’evento sportivo è stato organizzato dalla Fondazione Medullolesi del Centro di riabilitazione regionale Villa delle ginestre, in collaborazione con le associazioni Il vento in faccia e Salvatore Balistreri, in ricordo del presidente dell’associazione Asms, dedicata alle lesioni spinali. La manifestazione, con in testa la squadra di handbiker, è partita da piazza Politeama per poi snodarsi per tutto il centro cittadino, percorrendo complessivamente 21 chilometri .

Non è però tutto oro quello che luccica. E allenarsi in handbike in una città come Palermo può essere una cosa complicata per via di tanti ostacoli, non solo architettonici ma anche culturali e sociali. «Le difficoltà ci sono ma non ci fermano ? dice Campanella ?. Uno dei problemi principali legati a questo sport è il costo del mezzo. L’Inail mi ha fornito gratuitamente un’handbike, ma la prassi burocratica tra corso di avviamento e fornitura dell’ausilio ha richiesto circa un anno. Un altro problema è quello di avere delle piste ciclabili accessibili, cioè soprattutto idonee sul piano della sicurezza. Mentre in città bisogna fare i conti prima di tutto con i limiti culturali della gente che, a volte, intralcia pericolosamente il nostro percorso in maniera abusiva. Pedalando in posizione molto bassa non riusciamo, infatti, a vedere se ci sono buche a terra e piccoli ostacoli. Oggi le piste dove allenarsi ci sono ma, purtroppo, anche in quelle messe a disposizione dal Comune puoi imbatterti nell’inciviltà dell’ambulante

  - CONTINUA A PAGINA 28

Si chiama Il vento in faccia l’associazione di handbiker nata nel 2013, la prima in Sicilia e Calabria. Della squadra fanno parte tre infortunati sul lavoro assistiti Inail.

27