Aprile 2017

Visualizza la pagina 36 di SuperAbile Inail di Aprile 2017 in formato .pdf

Usa i tasti direzionali avanti e indietro della tastiera per sfogliare la rivista

Scarica la pagina in formato .pdf

Scarica l'intera rivista in formato .pdf

Scarica Adobe Reader per visualizzare le pagine in formato .pdf

RUBRICHE Agevolazioni fiscali

Online la Guida 2017 per le persone con disabilità

Maggiore detrazione Irpef per le polizze assicurative, proroga di quelle per l’abbattimento delle barriere architettoniche, certificazione per la deduzione di spese mediche e assistenza specifica. Ecco gli aggiornamenti

di Antonello Giovarruscio

Rispetto al 2016 l’Agenzia delle entrate inserisce alcune novità nella versione 2017 della Guida alle agevolazioni fiscali per i disabili. Tra le novità che riguardano la deduzione delle spese mediche e di assistenza specifica in caso di grave invalidità o menomazione, con la risoluzione n. 79/E del 23 settembre 2016 si precisa che è sufficiente la certificazione rilasciata ai soli sensi della legge 104/1992.

La grave e permanente invalidità o menomazione non implica necessariamente la condizione di gravità indicata nell’art. 3, comma 3, della stessa legge. Per le persone con invalidità civile senza accertamento di handicap, invece, la grave e permanente invalidità o menomazione deve essere ravvisata, se non espressamente indicata nella certificazione, quando viene attestata un’invalidità totale e in tutti i casi in cui sia attribuita l’indennità di accompagnamento.

In generale sono detraibili dall’Irpef le polizze assicurative, nella misura del 19% per le spese sostenute per le polizze che prevedono il rischio di morte o di invalidità permanente non inferiore al 5%, derivante da qualsiasi causa, o di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana, se l’impresa di assicurazione non ha la possibilità di recedere dal contratto.

L’importo complessivamente detraibile è di 530 euro per le polizze che prevedono il rischio di morte o di invalidità permanente e di 1.291,14 euro (al netto dei premi per le assicurazioni aventi per oggetto il rischio di morte o di invalidità permanente) per quelle che coprono il rischio di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana. Dal periodo d’imposta 2016 l’importo detraibile dei premi versati che coprono il rischio di morte sale, passando da 530 a 750 euro a tutela delle persone con disabilità grave (art. 3, comma 3, legge 104/92).

Infine per quanto concerne l’abbattimento delle barriere architettoniche per gli interventi di ristrutturazione edilizia sugli immobili è possibile fruire di una detrazione Irpef del 50%, da calcolare su un importo massimo di 96mila euro se la spesa è stata sostenuta nel periodo compreso tra il 26 giugno 2012 e il 31 dicembre 2017 e del 36%, da calcolare su un importo massimo di 48mila euro, per le spese effettuate dal primo gennaio 2018.

Gli interventi agevolabili sono quelli effettuati per l’eliminazione delle barriere architettoniche (ascensori e montacarichi) e i lavori eseguiti per favorire la mobilità interna ed esterna delle persone con disabilità grave (art. 3, comma 3, legge 104/92), attraverso la comunicazione, la robotica e ogni altro mezzo tecnologico.

La Guida è consultabile sul sito internet agenziaentrate.gov.it.

37