Aprile 2017

Visualizza la pagina 11 di SuperAbile Inail di Aprile 2017 in formato .pdf

Usa i tasti direzionali avanti e indietro della tastiera per sfogliare la rivista

Scarica la pagina in formato .pdf

Scarica l'intera rivista in formato .pdf

Scarica Adobe Reader per visualizzare le pagine in formato .pdf

L’INCHIESTA Il viaggio di Tommy

 - CONTINUA DA PAGINA 9

andati dagli autistici tosti , quelli veri ? spiega Nicoletti ?. Tommy ha rappresentato il pretesto narrativo per parlare di tutti gli altri, ma è stato anche il nostro biglietto da visita: il lasciapassare che ci ha permesso di entrare nelle case delle famiglie».

Sono tanti e diversi i casi raccontati dal documentario, acquisito da Sky dopo essere stato prodotto grazie a un finanziamento di 10mila euro da parte dell’Università Luiss di Roma e a un successivo crowdfunding: c’è chi ha indossato un naso rosso da clown nel tentativo di richiamare l’attenzione del figlio per un anno intero prima che arrivasse la diagnosi, chi ha investito tutto il proprio (e non esiguo) capitale per creare una struttura dove gli ex bambini autistici possano vivere quando non ci saranno più i genitori e chi ha visto il proprio ragazzo uscire, senza più neppure un dente, dalla sala operatoria dove era entrato per curarsi le carie. «Eppure si tratta solo di una piccola percentuale delle famiglie che ci hanno contattato: dopo aver lanciato l’idea del film ci arrivavano ogni giorno decine di mail da parte di genitori disponibili a raccontare la propria storia», chiarisce Massimiliano Sbrolla che, prima di questo, aveva già diretto il documentario E poi vincemmo l’oro sulla nascita del movimento paralimpico italiano. «La cosa più difficile è stata doversi relazionare ogni volta con casi molto diversi ? prosegue ?. Non avendo fatto alcun sopralluogo preliminare, ci siamo dovuti confrontare con quello che trovavamo: lo spettro dell’autismo è molto vasto, in genere i ragazzi ad alto funzionamento ci hanno accolto con gioia ed entusiasmo, ma altri hanno manifestato fastidio e disagio».

Solo negli ultimi cinque anni, in Italia, piccoli, grandi e medi editori hanno pubblicato circa una cinquantina di titoli sull’autismo. Non si tratta di manuali tecnico-scientifici, anche essi esposti in grandi quantità sugli scaffali delle librerie specializzate, ma di diari, opere narrative e saggi divulgativi. Tra questi i due volumi che lo stesso Nicoletti ha scritto per Mondadori tra il 2013 e il 2014: Una notte ho sognato che parlavi e A lla fine qualcosa ci inventeremo , entrambi bestseller con decine di migliaia di copie vendute e oggi pubblicati in

 - CONTINUA A PAGINA 11

In queste pagine alcune foto di backstage del docufilm Tommy e gli altri (soggetto di Gianluca Nicoletti, regia di Massimiliano Sbrolla, produzione Zoofactory). Il documentario è stato inserito da Sky nella programmazione del 2 aprile, Giornata mondiale dell’autismo.

10