Gennaio 2017

Visualizza la pagina 36 di SuperAbile Inail di Gennaio 2017 in formato .pdf

Usa i tasti direzionali avanti e indietro della tastiera per sfogliare la rivista

Scarica la pagina in formato .pdf

Scarica l'intera rivista in formato .pdf

Scarica Adobe Reader per visualizzare le pagine in formato .pdf

RUBRICHE Scuola
Antonello Giovarruscio

Tutti in classe. Come procedere per le iscrizioni

Gli alunni con disabilità hanno diritto a frequentare le classi comuni degli istituti di ogni ordine e grado. La scuola non può rifiutare l’iscrizione e, se lo fa, può essere condannata per discriminazione

Con la circolare del 15 novembre 2016 n. 10, il ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca (Miur) disciplina le iscrizioni alle scuole dell’infanzia e alle prime classi delle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2017/2018. Il termine di scadenza per le iscrizioni alle scuole dell’infanzia, alle prime classi del primo ciclo, alle prime classi del secondo ciclo, ivi comprese quelle relative ai percorsi di istruzione e formazione professionale erogati in regime di sussidiarietà integrativa e complementare dagli istituti professionali, è fissato al 6 febbraio.
Le domande possono essere presentate dal 16 gennaio, tenendo presente che le famiglie possono già avviare la fase della registrazione al portale delle iscrizioni on line del ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca (Miur) dal 9 gennaio 2017. Sono escluse da tale procedura le iscrizioni alla scuola dell’infanzia.
Le iscrizioni di alunni e studenti con disabilità, effettuate nella modalità on line, devono essere perfezionate con la presentazione, alla scuola prescelta da parte dei genitori, della certificazione rilasciata dalla Asl di competenza a seguito degli appositi accertamenti collegiali previsti dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 23 febbraio 2006 n. 185, comprensiva della diagnosi funzionale. Sulla base di tale certificazione la scuola procede alla richiesta di personale docente di sostegno e di eventuali assistenti educativi a carico dell’Ente locale, nonché alla successiva stesura del piano educativo individualizzato in stretta relazione con la famiglia e gli specialisti dell’Asl.
Le iscrizioni di alunni e studenti con disturbi specifici di apprendimento (Dsa) effettuate nella modalità on line, devono essere perfezionate con la presentazione alla scuola prescelta, da parte dei genitori, della relativa diagnosi rilasciata ai sensi della legge dell’8 ottobre 2010 n. 170 e secondo quanto previsto dall’Accordo Stato-Regioni del 24 luglio 2012 sul rilascio delle certificazioni. Le istituzioni scolastiche assicurano le idonee misure compensative e dispensative di cui al decreto ministeriale del 12 luglio 2011 n. 5.669 e delle allegate linee guida.
Tutti gli alunni con disabilità hanno diritto a frequentare le classi comuni delle scuole di ogni ordine e grado (art. 12 comma 2 della legge 104 del 1992). La scuola non può rifiutare l’iscrizione e, se lo fa, commette un illecito penale e può essere condannata per discriminazione ai sensi della legge 1 marzo 2006 n. 67.
Secondo l’articolo 1, comma 622, della legge 296/2006 è infatti obbligatoria l’istruzione impartita per almeno dieci anni e riguarda la fascia di età compresa tra i 6 e i 16 anni. Per gli alunni con disabilità l’obbligo può durare sino al compimento del diciottesimo anno di età, come affermato dall’art. 14, comma 1, lettera c, della legge 104/92.

Al momento dell’iscrizione, la famiglia dell’alunno con disabilità deve rivolgersi alla scuola competente per territorio o ad altra scuola di sua scelta. In questa valutazione è importante tener conto delle opportunità sociali e culturali offerte dal territorio ed è preferibile prendere contatto con i dirigenti scolastici delle varie scuole, consultando il Pof (Piano dell’offerta formativa) per verificare se ci sono tutti i presupposti per un’adeguata integrazione.

37