Dicembre 2013

Visualizza la pagina 65 di SuperAbile Inail di Dicembre 2013 in formato .pdf

Usa i tasti direzionali avanti e indietro della tastiera per sfogliare la rivista

Scarica la pagina in formato .pdf

Scarica l'intera rivista in formato .pdf

Scarica Adobe Reader per visualizzare le pagine in formato .pdf

PINZILLACCHERE

a tavola!

In Trentino riapre “Dal Barba”. Grazie a 25 giovani autistici

Tovagliette stampate in Comunicazione aumentativa alternativa (Caa) sui tavoli, con disegni che indicano le giuste posizioni di posate e piatti, ma anche come chiedere qualcosa, come dell’acqua o il bis. In cucina, invece, si preparano i tradizionali cappellacci di zucca. Succede al ristorante “Dal Barba”, riaperto da poco e gestito dalla cooperativa La ruota a Villa Lagarina (Trento).
«Abbiamo ripreso un vecchio locale e l’abbiamo usato per creare un posto dove i ragazzi con autismo possono trascorrere del tempo, cucinare e lavorare», racconta Rachele Gottardi, della cooperativa trentina, responsabile del progetto che prevede anche la coltivazione di un orto e attività di giardinaggio. Se ne occupano 25 giovani autistici: «Non solo cucinano (preparano infatti loro tutti i nostri primi durante alcuni laboratori nati proprio per insegnargli a fare le tagliatelle), ma servono ai tavoli e curano ogni dettaglio», riferisce.
Un ristorante senza esclusioni: «siamo attrezzati ad accogliere famiglie con qualsiasi disabilità, abbiamo a disposizione una navetta adatta al trasporto di persone sulla sedia a ruote e offriamo un servizio di accoglienza dei giovani, nel caso in cui i genitori vogliano approfittarne per lasciarceli qualche ora e fare un giro nel Trentino». [L.B.]

IL FRANCOBOLLO DEL MESE
di Gian Piero Ventura Mazzuca

Dalla vecchia Rhodesia un omaggio alla salute degli occhi

Girando un po’ per il mondo, alla ricerca di Paesi interessati alla tematica che seguiamo nella nostra collezione “virtuale” di francobolli sulla disabilità, ecco che escono fuori notizie e curiosità dalle più sperdute parti del globo.
Abbiamo infatti scovato una emissione dell’allora Rhodesia (oggi Zimbabwe) tutta incentrata sulla prevenzione alla protezione degli occhi e agli eventuali danni che tale disattenzione potrebbe portare. Si tratta di due francobolli del 1974 ognuno diviso in due metà: una dedicata a cosa si dovrebbe fare, l’altra alle possibili conseguenze. Bisogna però riconoscere che, come spesso capita, anche questa emissione è frutto della cultura anglosassone, dato che quei territori erano allora colonie britanniche, prima del riconoscimento d’indipendenza avvenuto a livello internazionale solo nel 1980.

video verità

Ostacoli in strada? Li riprende Super Rosario

È anche così che si denunciano le barriere architettoniche: con una telecamera in testa, una musica di sottofondo e una grafica simile a quella dei videogame. Il risultato è un filmato semi-amatoriale pubblicato su Youtube – Oria, questa è Sparta – realizzato da tre amici: Alfredo Carbone, Antonio Delli Santi e Rosario Epifani. Quest’ultimo è un perito chimico di 34 anni, in sedia a ruote per via della sclerosi multipla. Stanco di vedere le strade della sua città (Oria, in provincia di Brindisi) dissestate, senza marciapiedi o con marciapiedi troppo stretti, con uffici pubblici inaccessibili e scivoli inesistenti oppure occupati dalle auto in sosta, ha raccontato la sua esperienza: prima attraverso un articolo scritto da Carbone per un giornale locale, poi attraverso un video goliardico che ricorda un gioco elettronico. «Ho ricostruito il percorso uscendo da casa con gli ostacoli per raggiungere il bar, la farmacia, la biblioteca o il Comune», spiega Epifani. Il filmato ha avuto il suo attimo di notorietà sui media con alcuni passaggi anche sui tg nazionali. Come finisce la storia? Con un invito: «Fallo anche nella tua città». «La speranza – commenta Carbone – è che vengano fatti altri video simili, incentrati anche sui problemi che incontrano gli anziani o le madri col passeggino per strada, per poi portarli tutti insieme all’attenzione del governo». [M.T.]

64