Dicembre 2013

Visualizza la pagina 14 di SuperAbile Inail di Dicembre 2013 in formato .pdf

Usa i tasti direzionali avanti e indietro della tastiera per sfogliare la rivista

Scarica la pagina in formato .pdf

Scarica l'intera rivista in formato .pdf

Scarica Adobe Reader per visualizzare le pagine in formato .pdf

Che, infine, dichiara o nega che una determinata guarigione sia inspiegabile, nello stato attuale della scienza. «Inspiegabile e inspiegata», precisa il professor Federico Baiocco, responsabile dei volontari medici (circa 800) dell’Unitalsi, Unione nazionale italiana trasporto ammalati a Lourdes e santuari internazionali: «Vuol dire che la guarigione resta un mistero anche dopo i progressi scientifici più recenti. La persona guarita in mondo inspiegato nel secolo scorso, in altre parole, lo sarebbe anche oggi. Quindi il fatto resta scientificamente inspiegabile».

Secondo una ricerca fra circa 12mila pellegrini approdati a Lourdes lo scorso anno, crescono i giovani affetti da patologie neurologiche e psichiche che vanno alla grotta di Massabielle mossi dalla fede, sperando anche di guarire. A coordinare l’indagine su circa 900 persone fino a 34 anni giunte nella cittadina francese con l’Unitalsi, lo stesso dottor Baiocco. Che rileva un incremento di circa due punti percentuali dei giovani pellegrini malati (il 7% del totale) rispetto al 2011 (5,2%) e al 2010 (3%). Se nel 2012 il 25% dei pazienti tra zero e 5 anni aveva una malattia genetica, il 20% una patologia neurologica e l’11,5 disturbi psichici, quasi uno su tre (27,5%) ha problemi neurologici degenerativi nella fascia 6-14 anni, mentre fra i 15-34enni questi disturbi salgono al 34,5-38% e le patologie psichiche al 24-25,5%. Gli adulti, invece, hanno soprattutto disabilità derivate da sclerosi multipla e ictus, poi tetra e paraplegie.
Chiedere la soluzione di un problema serio è un’aspirazione forse universale. Ma spesso a confortare, in mancanza di una guarigione fisica o psichica, sono un’accoglienza


Lourdes in cifre

Su circa 7mila casi di guarigioni registrate a Lourdes dal tempo delle apparizioni a oggi, sono 69 i casi riconosciuti miracolosi dalla Chiesa. Il più giovane dei miracolati aveva due anni, mentre nell’80% dei casi sono donne. I Paesi d’origine? Francia (55), Italia (8), Belgio (3) Germania (1) Austria (1), Svizzera (1). Sei affermano di essere guariti per l’intercessione della Madonna di Lourdes, senza aver compiuto un pellegrinaggio nella cittadina dei Pirenei. La maggioranza (50) è guarita a contatto con l’acqua di Lourdes, 40 dopo il bagno nelle piscine.

15