Azione concreta per placare la marginalizzazione delle donne con disabilità

Approfondimenti

Manifesto sui diritti delle donne e ragazze disabili in Europa

19 marzo 2024

Azione concreta per placare la marginalizzazione delle donne con disabilità. Le riflessioni di Valentina Tomirotti 

Le ragazze e donne con disabilità sono sottoposte costantemente alla doppia discriminazione di essere donne e di essere donne con disabilità. Un'azione concreta è doverosa perché si plachi la marginalizzazione. Le donne europee con disabilità costituiscono un gruppo numeroso il cui contributo, ironicamente, tende a essere maggiormente ignorato o insufficientemente valorizzato. Questo porta a una limitata inclusione nei processi decisionali e a esigenze non identificate o non soddisfatte, con l'effetto che in diversi ambiti della vita (dall'occupazione alla salute all'educazione) i diritti di questo vasto segmento di popolazione non sono effettivamente garantiti. Il 3° Manifesto sui diritti delle donne e delle ragazze con disabilità in Europa è stato lanciato dal Forum europeo sulla disabilità (Edf), sollecitando interventi concreti dai responsabili politici per contrastare l'esclusione sistematica di donne e ragazze con disabilità. Ricordiamoci che l'Italia fa parte dell'Unione Europea e la nostra situazione è ancora indietro anni luce da un concetto di rispetto dei nostri diritti. A quando un cambiamento? noi lo stiamo chiedendo!  

Di Valentina Tomirotti 

Torna alla navigazione interna