A Rimini parte il restyling del sottopasso Grattacielo a misura di persone con disabilità

A Rimini parte il restyling del sottopasso Grattacielo a misura di persone con disabilità

Approfondimenti

Lavori di infrastruttura su un sottopassaggio

02 marzo 2024

Rimini- Andare oltre, come da slang riminese, alla frattura rappresentata dai binari ferroviari. Avanzano i lavori propedeutici di Rfi per la riqualificazione del sottopasso Grattacielo così da permettere a piedi e in bicicletta un collegamento "più armonico e sicuro" tra mare e città.

 Come hanno spiegato da Palazzo Garampi, la riqualificazione del sistema di accessi al sottopasso Principe Amedeo ha l'obiettivo principale di abbattere le barriere architettoniche allo scopo di renderlo accessibile a ciclisti, persone con disabilità e risolvere i problemi di sicurezza legati al transito di pedoni e biciclette in sede promiscua. In dettaglio gli interventi prevedono il completo rifacimento delle rampe di accesso, armonizzate con il contesto urbano attraverso la realizzazione di nuovi spazi verdi e aiuole per circa 300 metri quadrati. In particolare, l'area precedentemente occupata dall'edicola sarà finita a verde e completata con elementi di arredo urbano. 

 Il progetto prevede inoltre interventi per il miglioramento della sicurezza come il potenziamento dell'illuminazione con dispositivi di ultima generazione, sia all'interno che nelle aree di accesso esterne, e la videosorveglianza. Il piano dei lavori è diviso in due, lato mare e lato città, in modo tale da poter ridurre al minimo la chiusura del sottopasso per il quale si prevede una prima chiusura parziale dal 18 marzo a metà aprile e una chiusura totale da metà aprile a fine aprile. Dopo di che il sottopasso riaprirà al transito e i lavori di Rfi proseguiranno senza necessità di chiusura per l'estate.

Torna alla navigazione interna