Winter Deaflympics: presentata a Roma la 20^ edizione delle Olimpiadi invernali per atleti sordi

L’evento è in programma a Erzurum, in Turchia, dal 2 al 12 marzo. Il Presidente della FSS Zanecchia: “Un momento molto importante per il nostro movimento sportivo invernale”

Approfondimenti

Accensione della fiaccola per Winter Deaflympic

11 febbraio 2024

ROMA - Si è svolta a Roma, presso la sede del Comitato italiano paralimpico, la conferenza stampa di presentazione dei 20th Winter Deaflympics. L’evento è in programma dal 2 al 12 marzo a Erzurm, in Turchia, e vedrà l’Italia presentarsi con una delegazione formata da 78 persone tra atleti, tecnici e dirigenti. Trentaquattro i Paesi partecipanti, un migliaio gli atleti in gara nelle sei discipline in programma: sci alpino, sci nordico, snowboard, curling, futsal, scacchi. 

“Si tratta di uno dei più importanti appuntamenti agonistici del nostro movimento, l’occasione per misurarsi con tutto il mondo e comprendere il proprio valore. Ancora una volta saremo presenti con una delegazione forte e competitiva che è la nostra delegazione, questo perché considero la FSSI come parte della nostra famiglia. Una federazione che, negli ultimi anni, ci ha abituato a grandi risultati, frutto di un lavoro qualificato e di una programmazione rigorosa. La speranza è quella di raggiungere ancora una volta gli obiettivi sperati”, ha dichiarato il Presidente del CIP Luca Pancalli. 

“Le 20th Winter Deaflympics rappresentano un momento molto importante per il nostro movimento sportivo invernale perché, dopo cinque anni di attesa per le ripercussioni del Covid sul calendario internazionale, si torna finalmente a gareggiare. Grazie al Presidente Pancalli e al CIP; perché senza il loro aiuto non avremmo avuto la possibilità di inviare alle Olimpiadi una delle delegazioni più numerose di sempre”, ha commentato il Presidente della FSSI Guido Zanecchia. 

“Lo sforzo organizzativo in vista di questo evento è notevole ma faremo di tutto per mettere i nostri atleti nelle migliori condizioni possibili. Nutriamo importanti aspettative da queste Olimpiadi: alcune squadre sono formate da giovanissimi ma sicuramente pronti per confrontarsi ai massimi livelli”, ha sottolineato il Segretario generale della FSSI Fabio Gelsomini. 

La delegazione italiana, composta da 78 persone, è così strutturata: per il futsal maschile e femminile in campo 28 atleti e 8 tecnici, per il curling 5 atleti e un tecnico, per lo sci 2 atleti e 3 tecnici, per lo snowboard 3 atleti e 3 tecnici, per gli scacchi 4 atleti e 1 tecnico. 

Torna alla navigazione interna