Al Colosseo inaugurato l’ascensore panoramico che consentirà anche alle persone con disabilità di accedere ai piani superiori

Al Colosseo è stato inaugurato l’ascensore panoramico che consentirà, anche alle persone con disabilità, di accedere ai piani superiori della cavea, in particolare la galleria tra il II e III ordine

Approfondimenti

Colosseo

02 giugno 2023

Roma - A partire da questo mese sarà disponibile al Colosseo un impianto di elevazione, realizzato nel pieno rispetto del monumento, che permetterà a tutti i visitatori del parco archeologico, anche quelli con difficoltà motorie, di raggiungere i livelli più elevati della cavea, in particolare la galleria posta tra il II e III ordine, per godere appieno della bellezza del monumento più famoso al mondo. Sin dalla sua istituzione il Parco archeologico del Colosseo ha inserito nella sua mission il tema dell'accessibilità fisica, culturale e cognitiva, adoperandosi per accogliere tutto il pubblico con adeguati sussidi alla visita (segnaletica, mappe tattili, guide easy to read) e ovviamente con percorsi in grado di superare i dislivelli. Nell'ambito di questo obiettivo il PArCo ha ampliato ulteriormente la già estesa fruibilità del Colosseo, inaugurando l’ascensore che garantisce a tutti i visitatori, con maggiore attenzione nei confronti di chi ha difficoltà motorie, di superare i 100 ripidi gradini che separano il I ordine dalla galleria intermedia, godendo di una visuale unica dell'intero monumento.

L'ascensore nasce dalla sinergia tra il PArCo e l'Orchestra Italiana del Cinema, protagonista nel 2018 di un evento finalizzato alla eradicazione della poliomelite nel mondo. In tale occasione fu proiettato nell'arena dell'Anfiteatro Flavio il film "Il Gladiatore" di Ridley Scott, alla presenza di Russel Crowe con le celebri musiche di Hans Zimmer eseguite dal vivo. Marco Patrignani, Presidente dell'Orchestra, in quella occasione prese anche l'impegno di sponsorizzare il nuovo ascensore.

Realizzato nel pieno rispetto delle indicazioni del PArCo e delle normative vigenti, l'ascensore è in linea con la specificità del luogo e si inserisce in modo armonico nel monumento, riducendo al minimo l'occupazione degli spazi e nell'assoluto rispetto delle murature esistenti, grazie all'utilizzo di punti di ancoraggio a pressione che garantiscono la totale reversibilità dell'opera.

 Il taglio del nastro si è svolto alla presenza del ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano ed è stato preceduto da una speciale performance a cura dell'Orchestra Italiana del Cinema che si è esibita sulle indimenticabili note del premio Oscar Hans Zimmer.

Torna alla navigazione interna