Pechino 2008. Italia a secco di medaglie, Australia campione nel basket

Nessuna medaglia nella penultima giornata di gare per gli azzurri. Nei tornei a squadre, vittoria dei canguri nello sport più celebre, il basket in carrozzina: Stati Uniti solo quarti, ma vincenti fra le donne. Nel volley sitting per amputati l'Iran è oro davanti alla Bosnia. Ucraina campione nel calcio a 7. Paralimpiadi arrivate al capolinea: domani ultime finali e cerimonia di chiusura

Approfondimenti

basketcarrozzpechM.jpg

16 settembre 2008

PECHINO - Giornata di magra per gli azzurri nel penultimo giorno di gare dei Giochi riservati a persone con disabilità in corso a Pechino: il medagliere azzurro resta ancorato a 16 medaglie, con quattro ori, sette argenti e cinque bronzi. E se Oscar Pistorius ha chiuso la giornata dell'atletica con il suo terzo trionfo in tre gare, si sono concluse nei campi di gara le varie competizioni degli sport a squadre, dal basket al volley passando per il calcio. tutte discipline nelle quali l'Italia non è riuscita a portare a Pechino nessun nostro rappresentante. Fra gli uomini, è l'Australia a trionfare nello sport più famoso e conosciuto, quello del basket in carrozzina: una finale combattuta contro il Canada e vinta, con prodigioso allungo finale, per 72-60. Medaglia di bronzo alla Gran Bretagna, che ha sconfitto la formazione degli Stati Uniti per 85-77: delusione forte per gli americani, incapaci di salire sul podio a differenza delle loro connazionali che nel torneo femminile hanno battuto in finale la Germania (50-38) conquistando così la medaglia d'oro. Bronzo femminile all'Australia, vittoriosa sul Giappone per 53-47 nella finalina per il terzo posto.

Nel calcio a sette, praticato da atleti cerebrolesi, dominio europeo con due formazioni dell'est: l'oro è andato all'Ucraina, vittoriosa per 2-1 sulla Russia grazie ad una doppietta del bomber Antonyuk  Il bronzo è andato all'Iran, che nella finale di consolazione ha superato il Brasile con un clamoroso 4-0: una vittoria messa al sicuro con tre reti già nei primi venti minuti di gara. Nel calcio a cinque, invece, versione praticata da atleti non vedenti o ipovedenti, finali in programma nella giornata di domani, con Cina e Brasile a contendersi l'oro e Argentina e Spagna impegnate per il bronzo.

E' l'Iran a trionfare nella pallavolo sitting, versione della pallavolo riservata ad atleti amputati, giocata a terra con campo più piccolo e rete più bassa rispetto alla pallavolo tradizionale, disputata invece in piedi. Da poco nel panorama paralimpico, la specialità è stata vinta dagli asiatici con un netto 3-0 sulla Bosnia Erzegovina, in una finale che ha visto protagonisti numerosi ragazzi dalle storie personali caratterizzate dalla vicende storiche dei rispettivi paesi, con guerre, violenze e combattimenti. Il bronzo andato alla Russia, vittoriosa 3-2 sull'Egitto. Nella versione femminile, trionfa la Cina con un netto 3-0 sugli Stati Uniti, con bronzo all'Olanda (3-0 sulla Slovenia). Infine, il goalball, specialità per atleti non vedenti: fra gli uomini oro alla Cina (9-8 sulla Lituania, bronzo alla Svezia), fra le donne oro agli Stati Uniti (6-5 sulla Cina, bronzo alla Danimarca). 

(16 settembre 2008)

di e.proietti

Torna alla navigazione interna