A Roma torna “Tutti taxi per amore day”

Sabato 6 aprile torna 'Tutti Taxi per Amore Day-Il Canto dei Colori'. Cento Taxi accompagneranno le ragazze e i ragazzi ospiti dell'Opera Don Guanella in visita alla Villa di Massenzio sull'Appia Antica

Approfondimenti

Il canto dei colori

Dal 06 aprile 2024

ROMA - Sabato 6 aprile torna 'Tutti Taxi per Amore Day-Il Canto dei Colori'. Cento Taxi accompagneranno le ragazze e i ragazzi ospiti dell'Opera Don Guanella in visita alla Villa di Massenzio sull'Appia Antica. La seconda tappa della giornata sarà al Gianicolo, con un'esibizione della banda musicale della Polizia Locale in ricordo di Anna Vincenzoni, l'ex assessora del Municipio I, scomparsa un anno fa e da sempre sostenitrice dell'iniziativa. 

L'evento è organizzato dall'Associazione Tutti Taxi Per Amore-OdV, in collaborazione con Insieme Next Gen-APS e con il supporto dell'assessorato alle Politiche Sociali e alla Salute di Roma Capitale e della Sovrintendenza Capitolina. Ad accompagnare i ragazzi nel loro tour anche i bikers dell'Amfo (Associazione Motociclisti Forze dell'Ordine e della Polizia locale di Roma Capitale). 

"Abbiamo voluto offrire- sostiene l'assessora alle Politiche Sociali e alla Salute, Barbara Funari- un'occasione speciale ai ragazzi del centro di riabilitazione per persone con disabilità dell'Opera Don Guanella che sabato vivranno una loro giornata da protagonisti, accompagnati dai taxi e dalla Polizia locale, per diventare turisti speciali in visita per Roma, tra siti archeologici e il concerto dedicato al Gianicolo. Un'occasione di svago e di arricchimento importante, soprattutto perché si tratta della prima edizione dopo la pausa a causa della pandemia". 

Per il presidente di Tutti taxi per amore-OdV, Marco Salciccia, "in un mondo troppo spesso in bianco e nero, i ragazzi ci regalano i colori della diversità, portando la loro luce. È una giornata di festa anche per le famiglie dei tassisti e per i volontari, in cui tutti riceviamo sicuramente molto più di quello che doniamo". 

La presidente di Insieme Next Gen Aps, Vanessa Curcio, spiega che: "Le ragazze ed i ragazzi del Don Guanella sono unici. Le relazioni che si instaurano con loro sono autentiche e come in ogni amicizia ci danno l'opportunità di arricchirci e farci crescere. Sono loro a guidarci alla scoperta di un mondo fatto di uguaglianza e amore per il prossimo. Noi giovani di Insieme crediamo fermamente che questo approccio, basato sull'inclusione e l'uguaglianza, abbia la forza di cambiare il mondo". 

Torna alla navigazione interna