Proseguono le attività di ricerca sport-terapia grazie al protocollo PITS tra Inail e numerosi stakeholders

Proseguono le attività di ricerca sport-terapia grazie al protocollo PITS siglato tra Inail, Asl Roma 2 – Cto (ssr Lazio) e Cip, anche della Asl Roma 3

Approfondimenti

09-02-NOTIZIA-11.jpg

Dal 09 febbraio 2024

Roma- Con la sottoscrizione da parte di Inail, Cip e Asl Roma 2 del primo protocollo operativo del 21 aprile 2023, prendeva il via il Progetto PITS – Piano Riabilitativo Individuale Sportivo -  un progetto interistituzionale di ricerca sugli effetti dello sport quale strumento di recupero delle abilità residue in favore di persone con lesione midollare o amputazione d’arto/i.

Nella prima fase, che si è svolta presso il Centro di preparazione Paralimpica Tre Fontane del Comitato Italiano Paralimpico nei mesi di maggio, giugno e settembre, i partecipanti hanno svolto attività sportive quali scherma, tennis in carrozzina, atletica leggera, tiro con l’arco, nuoto e bocce, avvalendosi della professionalità dei tecnici sportivi dello stesso Comitato e sotto la diretta supervisione dei professionisti medici/sanitari di ASL Roma 2 e Inail.

A partire da settembre 2023, il team interdisciplinare, costituito con l’Accordo, ha arruolato ulteriori utenti e valutato l’opportunità di proseguire l’attività con alcuni dei partecipanti alla prima fase e con altri assistiti in carico al presidio ospedaliero Centro Paraplegici “Gennaro Di Rosa” di Ostia.  La Asl Roma 3, essendo venuta a conoscenza di questa iniziativa, ha aderito alla progettualità permettendo lo sviluppo di ulteriori sinergie e nuove prospettive di cooperazione col Servizio Sanitario Nazionale Regionale.

A gennaio si è proceduto con le valutazioni cliniche di appropriatezza del percorso sui partecipanti, presso la filiale di Roma del centro protesi Inail a cura del gruppo interdisciplinare composto da professionalità mediche e sanitarie di Inail, Asl Roma 2 e Asl Roma 3 nonché da ricercatori del Dipartimento medicina, epidemiologia, igiene del lavoro e ambientale dell’Inail. 

Il 30 gennaio scorso è finalmente stata avviata la seconda fase di sperimentazione del programma terapeutico che proseguirà nei mesi di febbraio, marzo e aprile e che consentirà, anche grazie alla continuazione del progetto per alcuni degli utenti partecipanti alla prima fase, di valutare i vantaggi raggiunti e la possibilità di estendere il progetto.

Torna alla navigazione interna