SuperAbile






In Tempo libero

Notizie


Eroi ed eroine in corso!

“Grandi problemi generano grandi supereroi!”. Uno sguardo utopico, quello di Stan Lee, che rimanda a un evento davvero particolare, di cui sono stato spettatore alcuni giorni fa…

15 giugno 2021

Come diceva Stan Lee: “Grandi problemi generano grandi supereroi!”.
Uno sguardo utopico, quello del presidente e direttore della casa editrice di fumetti Marvel Comics, che rimanda a un evento, a mio avviso davvero particolare, di cui sono stato spettatore alcuni giorni fa.
 
Infatti, Lunedi 7 Giugno alle ore 17.30, si è svolta on line sulla pagina Facebook di  "Carthusia Edizioni”, la presentazione dell'albo illustrato per bambini e ragazzi, Che Forza!, e del cofanetto per educatori, insegnanti, operatori e genitori, Eroine ed eroi in corso, con testi di Tiziana Luciani e illustrazioni di Bimba Landmann, già disponibili in tutte le librerie.
 
Come si legge sul post Facebook di Associazione Centro Documentazione Handicap, si tratta di: “Due strumenti editoriali che prendono spunto dalle vite di personaggi coraggiosi, legati dal sottile filo rosso dell’imperfezione che fortifica”.
 
Ma perché “in corso”? Tiziana Luciani afferma che “gli eroi e le eroine non nascono già fatti, lo diventano nel corso della vita affrontando delle difficoltà”. Pertanto, questo kit può essere un ottimo strumento per riscoprire la fragilità in quanto forza, adatto sia a professionisti del mondo dell’educazione che a bambini, ragazzi con/senza disabilità e alle loro famiglie, da  si cui possono trarre notevoli suggerimenti e strategie. 
 
A nome della Cooperativa Accaparlante, era presente in diretta, l’architetta e disability manager Martina Gerosa che ci ha parlato di “uno scrigno contenente immagini e parole molto potente”.
Tale lavoro risulta essere perfettamente coerente con lo stile di Accaparlante, e in particolare, con il lavoro educativo e culturale del Progetto Calamaio.
 
A tal proposito, Giovanna Di Pasquale, presidente della cooperativa, ha scritto uno dei capitoli - dal titolo Paladini della libertà - dell’albo illustrato, “tessendo, insieme alle sue parole” alcuni dei miei contributi, frammenti di vita della stessa Martina, e di un’altra compagna di viaggio, ossia la collega del gruppo Calamaio, Tatiana Vitali.
 
Gerosa, inoltre, lancia uno spunto di riflessione interessante: “Come rendere visibili le immagini del libro anche a chi non vede?”
Perchè, certamente, le descrizioni aiutano a intuire le illustrazioni ma se non sono visibili qualcosa rimane comunque inespresso e non comunicabile!
 
Questa è una delle principali sfide che questo progetto vuole lanciare: può la lettura dei libri essere veramente accessibile a tutti e tutte? E in che modo?
Tale prospettiva rappresenta il vero salto di qualità nel mondo dell’accessibilità culturale, oltre che dell’inclusione più in generale.
 
E voi vi siete mai sentiti eroi? Io no!
 
Scrivete a claudio@accaparlante.it oppure sulle mie pagine Facebook e Instagram.

di Claudio Imprudente

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati