SuperAbile






In Tempo libero

Notizie


Dentro “Il giardino segreto”

Chi di noi da bambino non ha letto Il giardino segreto? A Bologna il convegno nazionale su lettura per tutti e libri accessibili. E voi, quale aiuola sceglierete per far fiorire il vostro giardino inclusivo?

8 febbraio 2019

Chi di noi da bambino non ha letto Il giardino segreto? Il libro di F.H. Burnett, la stessa autrice dell’altrettanto celebre Piccolo Lord, è  una pietra miliare della letteratura ragazzi e se ancora lo ritroviamo sui banchi di scuola è perché chi lo ha scritto, lo si comprende fin dalle prime pagine, era qualcuno che conosceva i più piccoli da molto vicino.
 
Quale migliore occasione allora che riferirsi a una storia capace di oltrepassare gli stereotipi, di fare della creatività e del mistero una forza, di utilizzare una difficoltà come risorsa e di darle spazio, per rinnovare il tema della lettura accessibile e dare a tutti la possibilità di godere delle meraviglie del libro-giardino?
 
È un vero e proprio giardino segreto da scoprire infatti il Convegno nazionale sulla lettura per tutti e i libri accessibili, sabato 9 febbraio 2019 a Bologna, a cura del Centro Documentazione Handicap e della Coop.Accaparlante.
 
Un primo momento, quello che ci avvicinerà allo steccato che separa il Giardino Segreto dal resto del mondo, si terrà nella Sala Farnese di Palazzo d’Accursio (piazza Maggiore 6) dalle ore 10 alle 13. Una ricca plenaria in cui le voci di scrittori, architetti, editori, educatori e docenti si confronteranno, cercando di preparare il terreno ai semi che si andranno a piantare insieme nei laboratori pomeridiani.
 
Dalle 14:30 alle 17 i partecipanti potranno così perdersi per gli angoli del giardino e scegliere la loro aiuola preferita che impareranno a conoscere nel dettaglio e, successivamente, a  curare e coltivare da soli.
 
Come vedrete ce ne sarà per tutti i gusti. A chi piace toccare con mano le cose, per esempio, ecco che Libro Tattile potrà fare al caso suo. Al Museo Tolomeo, presso l’Istituto dei Ciechi F. Cavazza, impareremo come leggerli e realizzarli.
 
Sempre al Cavazza, anche gli appassionati di forme e figure potranno trovare pane per i loro denti al laboratorio di Libro modificato condotto dagli educatori e gli animatori con disabilità del Progetto Calamaio. La terza aiuola sarà poi gestita dall’associazione Bandiera Gialla e dedicata all’Easy to read, ovvero su come semplificare un testo lasciandone inalterata la qualità.
 
Presso la Fondazione Gualandi infine si terrà un workshop con al centro i libri senza parole, per sfruttarne le qualità in chiave inclusiva.
 
“At least but not last”, come si suole dire, “Storie per tutti” ci insegnerà a narrare storie attraverso la pluralità dei linguaggi, dalla musica, al teatro, alla LIS e la CAA.
 
Il Convegno è gratuito e rivolto in particolare a insegnanti, educatori, bibliotecari e a tutti coloro che credono che il libro possa essere uno strumento di educazione e cultura.
 
Sul modulo di iscrizione i partecipanti saranno invitati a indicare un laboratorio (più uno di riserva) a cui partecipare. Ogni laboratorio ha un massimo di 20 posti. Tutti gli spazi del Convegno sono accessibili. La plenaria sarà sottotitolata per favorire una maggiore accessibilità.
 
E voi, quale aiuola sceglierete per far fiorire il vostro giardino inclusivo?
 
Scrivete a claudio@accaparlante.it o sulla mia pagina Facebook.

di Claudio Imprudente

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati