SuperAbile






In Tempo libero

Notizie


Bolzano. Prenotazione non trovata, disabile allontanato

Scrive Alberto Coppini, disabile su sedia a ruote a motore, in vacanza a Bolzano per un weekend. Confermata la prenotazione presso un hotel pubblicizzato per l’accessibilità degli spazi sul sito della regione, non trova la camera disponibile al suo arrivo. Gliene viene offerta un’altra, ma la sedia non entra. La prenotazione è stata cancellata dal proprietario. L’imbarazzo richiederebbe l’intervento della Forza pubblica, ma la compagna di Alberto lo invita a desistere

13 settembre 2010

ROMA - Un'avventura che non dimenticherà molto preso Alberto Coppini, disabile su sedia a ruote a motore che, a Bolzano, non ha visto confermata la sua prenotazione e non ha trovato collaborazione per un'alternativa. Sembrava tutto confermato prima di partire da Bologna e invece all'arrivo non sono mancate le sorprese. "Sono una persona disabile che si muove con carrozzina elettrica. Volendo passare due giorni a Bolzano con la mia compagna, ho scelto - scrive - l'hotel Figl in quanto le sue caratteristiche riportate nel sito Alto Adige per tutti erano adatte alle mie esigenze".

"Telefono alcuni giorni prima del mio soggiorno previsto per il 9 e il 10 settembre. La receptionist mi dà la conferma. Arrivo intorno alle 15 e scrive ancora Coppini - la camera non è disponibile. Vengono esaminati due diversi registri in uno dei quali risulta la prenotazione, mentre nell'altro no. La stralunata signorina si lascia scappare un ‘che casino hanno fatto! Forse è stata la nuova collega'. Comunque, vedendomi deciso, cerca attentamente un'altra camera per disabili e finalmente la trova".

Tutto risolto? Neanche per niente. "Ci consiglia di guardarla perché - continua la lettera - è piccola, tanto piccola che la mia carrozzina, pur essendo di dimensioni normali, non può accedere al bagno. Viene cercata una camera in un vicino hotel, ma è tutto occupato. Chiedo insistentemente di risolvermi il problema: problema non da poco, perché ero arrivato in treno da Bologna, avevo raggiunto l'albergo dalla stazione in carrozzina mentre la mia compagna aveva preso un taxi dovendo trasportare una valigia e un carrellino contenente gli ausili a me indispensabili. Viene chiamato il proprietario il quale, con atteggiamento sbrigativo e per nulla gentile, mi dice candidamente che ha cancellato la mia prenotazione in quanto non confermata per iscritto. Ma nessuno mi aveva chiesto una conferma scritta. Lo dico al poco gentile proprietario il quale, sempre meno gentilmente, afferma che la mia telefonata non era stata registrata".

"Peccato - conclude il gestore dell'albergo - perché avrebbe potuto dimostrare che la conferma scritta mi era stata richiesta. Per un attimo mi sento preso dal panico e sono tentato di chiamare i Carabinieri, ma la mia compagna saggiamente mi ha trattenuto. Usciamo senza fare scenate e ci dirigiamo sconsolati verso la splendida piazza Walter. Eravamo a Bolzano da due ore circa e un sole radioso illuminava il tetto del duomo". (Alberto Coppini)

(15 settembre 2010)

di e.battaglia

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati