SuperAbile






In Tempo libero

Notizie


Disabilità, Madagascar: il festival unisce contro gli stereotipi

"Miaraka", il festival di musica, danza contemporanea e street art iniziato ieri ad Antananarivo, la capi-tale del Madagascar. L'impegno della rassegna, il cui titolo vuol dire "insieme", è dare spazio agli arti-sti del Paese, con un'attenzione particolare ai talenti con disabilità

15 settembre 2021

ROMA - "Quando ballo sento che c'è fiducia in me. E mostro al pubblico che siamo come gli altri e che possiamo superare i limiti che ci poniamo". Nampoina Rakotoarivelo, 27 anni, è una danzatrice non vedente che partecipa a "Miaraka", un festival di musica, danza contemporanea e street art iniziato ieri ad Antananarivo, la capitale del Madagascar. L'impegno della rassegna, il cui titolo vuol dire "insieme", è dare spazio agli artisti del Paese, con un'attenzione particolare ai talenti con disabilità.

Il festival, in corso fino a venerdì, ha l'obiettivo di coinvolgere e includere nel programma artistico le persone con disabilità in un Paese dove, in alcune regioni, persistono ancora tabù.

"Siamo solo alla seconda edizione, ma noto già passi avanti nello sguardo del pubblico", ha spiegato la ballerina e coreografa malgascia Lovatiana Erica Rakotobe, promotrice di una compagnia che dal 2002 unisce artisti con disabilità e normodotati. "Durante l'anno arrivano molte proposte artistiche, ma spesso manca l'inclusione" ha detto Rakotobe, citata dall'emittente Radio France International. "Questo è il momento di metterla in pratica".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati