SuperAbile






In Tempo libero

Notizie


Al Festival delle abilità il premio giornalistico dedicato a Franco Bomprezzi

Prima edizione del premio giornalistico intitolato al giornalista fiorentino Franco Bomprezzi, scomparso il 18 dicembre 2014, si svolgerà nell’ambito del Festival della Abilità (11 e 12 settembre) a Milano. Targa in braille (e una poesia) per ricordare “l’uomo e l’attivista dei diritti delle persone con disabilità”

7 settembre 2021

ROMA - La presentazione della prima edizione del premio giornalistico intitolato a Franco Bomprezzi, scomparso il 18 dicembre 2014, si svolgerà nell’ambito del Festival della Abilità (11 e 12 settembre) a Milano. A ricordare il grande comunicatore il murales (restaurato) dipinto dall’artista Davide Ratzo Ratti e una targa in braille che racconta “l’uomo e l’attivista dei diritti delle persone con disabilità”

Il premio giornalistico Bomprezzi nasce dalla volontà dell’associazione “Premio Bomprezzi”, “per ricordare e valorizzare il lavoro svolto da Bomprezzi a favore delle persone fragili, con e senza disabilità”. Il premio è rivolto a tutti i giornalisti che operano sul territorio italiano. Il focus del premio è il mondo della disabilità. Verranno premiati i servizi giornalistici pubblicati o andati in onda sul territorio italiano e verrà finanziato un progetto d’inchiesta da realizzarsi entro l’anno solare dalla data di consegna del premio (prevista il 3 dicembre). La giuria composta da 13 personalità del mondo della cultura italiana, tra scrittori, giornalisti ed esperti di disabilità sarà annunciata il prossimo 11 settembre, in occasione della presentazione dell’iniziativa, dalla la presidente Simonetta Morelli:  ne fanno partet Giovanni Parapini Direttore di Rai per il Sociale, Marco Tarquinio Direttore di Avvenire, la scrittrice Simonetta Agnello Hornby, l'attrice Lella Costa e Matteo Flora founder e Ceo di The fool. Il premio Bomprezzi annovera le mediapartnership di Avvenire, Vita e del blog di Corriere della Sera InVisibili che lo stesso Bomprezzi contribuì a creare.
Il Festival delle Abilità, giunto, alla terza edizione ha come obiettivo dar voce ad artisti con e senza disabilità. L’edizione 2021 (Parco Chiesa Rossa di Milano dalle 16 alle 22) vedrà la partecipazione di numerosi artisti che daranno vita a incontri (tra i protagonisti Nadia Muscialini autrice de il “Guaritore Infetto”, Claudio Arrigoni, il gruppo B.liver), musica (Marcello Gori, Jump Beyond, Pancake Drawer, Tizio Tiziano), performing art (Mechanics for Dreamers), animazione diffusa (Tusciò e Dopolavoro Stadera), scultura (Felice Tagliaferri) pittura (ivan tresoldi e Ratzo), teatro (ATIR e Andrea Bellati), yoga (Gian Piero Carezzato), mostre fotografiche (Giovanni Gianfranco Candida e Silvia Calderone), moda (Serpica Naro e Kechic), danza (Marco De Meo).

“Durante il Festival delle Abilità 2020 - raccontano i promotori - il muralista Davide Ratzo Ratti ha realizzato su un muro autorizzato della biblioteca della Chiesa Rossa (spazio destinato a ritrarre i giusti della città di Milano) un ritratto di Franco Bomprezzi. Quest’estate quel volto è stato deturpato dai vandali con scritte inneggianti al nazismo e pro no vax. Per rinnovare l’impegno di FdA nei confronti delle persone più fragili, gli organizzatori hanno deciso di far restaurare il dipinto e di inserire una poesia didascalica del poeta Antonio Giuseppe Malafarina. Accanto alla scritta verrà collocata una targa che riporta la stessa trascritta in braille dagli esperti del Museo Omero e un QR code che consente di scaricare un audio della poesia letta dall’attore di teatro Vlad Scolari”. 
Il Festival Delle Abilità è trasmesso sul web in diretta con servizio di trascrizione automatica (sottotitoli) sulla pagina facebook @FestivalDelleAbilità


 

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati