SuperAbile







Teatro per tutti a Milano: 1.573 persone disabili hanno usufruito dell'ingresso ridotto

Convenzione tra Ledha, Fand, Agis Lombardia e Teatri per Milano ha agevolato le persone con disabilità e i loro accompagnatori. Previsto il rinnovo del protocollo anche per la prossima stagione. “Che sia modello e stimolo per il governo per implementare in tempi certi e su tutto il territorio nazionale la Disability card”

29 luglio 2019

ROMA - Nel corso della stagione teatrale 2018-2019 sono state 1 .573 le persone con disabilità che hanno potuto usufruire dell’ingresso ridotto al 50% previsto dal protocollo siglato tra “Agis Lombardia” (Associazione generale italiana dello spettacolo), “Teatri per Milano”, Ledha-Lega per i diritti delle persone con disabilità e Fand (Federazione tra le associazioni nazionali dei disabili) che ha uniformato le agevolazioni riservate alle persone con disabilità in tutti i teatri lombardi aderenti all’iniziativa. La convenzione prevede uno sconto del 50% sul prezzo del biglietto per le persone con disabilità e l’ingresso gratuito per gli accompagnatori (1.215 quelli che hanno usufruito della gratuità nel corso della stagione che si è appena conclusa).
 
“Teatri per Milano”, l’associazione che offre al pubblico milanese e lombardo molte possibilità di abbonamento presso i 18 teatri soci dell’associazione stessa, ha sviluppato negli ultimi anni un’interessante politica di sviluppo e di accordi con associazioni ed enti culturali e sociali. “Sono particolarmente lieta -dichiara la presidente, Mimma Guastoni - di aver concluso un accordo con Ledha, Fand e Agis di accoglienza e inclusione per le persone con disabilità”.
 
“I numeri di questa stagione ci dicono una cosa importante - commentano Alessandro Manfredi, presidente di Ledha e Nicola Stilla, presidente di Fand -: quando ci sono le condizioni adeguate per farlo, le persone con disabilità partecipano attivamente alla vita culturale e sociale della città. Ringraziamo ‘Teatri per Milano’ che si è detta disponibile a rinnovare il protocollo per la prossima stagione teatrale. Auspichiamo inoltre  - aggiungono i referenti delle due organizzazioni - che questa iniziativa possa essere modello e stimolo per il governo per implementare in tempi certi e su tutto il territorio nazionale la Disability card”.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati