SuperAbile






In Tempo libero

Notizie


Torna la rassegna "Sottili innesti amorevoli": le storie degli eremiti, musica e teatro

Un viaggio di 4 mesi in camper, dal Piemonte alla Sicilia, per raccogliere le testimonianze degli eremiti d'Italia. Il documentario “Voci dal silenzio" sarà presentato il primo giugno a Ca' Colmello, sulle colline bolognesi, per la settima edizione della rassegna

3 giugno 2019

BOLOGNA – Swami Atmananda, fra Bernardino, Giancarlo Bruni, fra Cristiano, fra Dalmasso, padre Daniele, Pietro Lentini, M. Simonetta, suor Mirella, suor Paola, Fréderic Vermorel. Sono atei, cristiani o legati alle filosofie orientali i protagonisti di “Voci dal silenzio. Un viaggio tra gli eremiti d'Italia”, il documentario realizzato da Joshua Wahlen e Alessandro Seidita in un viaggio di 4 mesi in camper, dal Piemonte alla Sicilia. “È un viaggio dal nord al sud dell'Italia per raccontare l'esperienza eremitica. Storie di uomini e donne che cercano di recuperare il senso profondo di sé e della vita attraverso un percorso intimo e solitario – dicono gli autori – A partire dalla testimonianza degli eremiti, il documentario sviluppa un discorso corale sull'esperienza ascetica, cercando di fornire alcuni spunti di riflessione sulla natura umana, sulle insidie del mondo contemporaneo e sul rapporto che l'anacoreta, e più in generale l'uomo, tesse con il divino”. Il documentario sarà presentato il primo giugno alle 21.30 alla Casa laboratorio Ca' Colmello di Sassoleone, in provincia di Bologna, in apertura della settima edizione di “Sia – Sottili innesti amorevoli”, rassegna dell'associazione Baba Jaga che porta sulle colline bolognesi gli esponenti più interessanti della ricerca artistica italiana e internazionale.
 
Vincitore della call “Life” indetta da Infinity, premiato al Concorso internazionale Vittorio De Seta, Premio d'eccellenza al Festival of visual cultures Prospe(c)tiva Brio e presentato alla XXI edizione del CinemAmbiente di Torino, “Voci dal silenzio” è stato selezionato dal Branson international film festival in Missouri (Usa), dal Festival international de cinèma et mémoire commune di Nador (Marocco) e dal Diorama international film festival di New Delhi (India). “Frutto di un lungo viaggio lungo la penisola – dicono gli autori – il documentario raccoglie al suo interno le storie dei nuovi eremiti le cui testimonianze, costruite nel silenzio e nel raccoglimento, diventano un invito a prendere coscienza della responsabilità che abbiamo nei confronti degli altri, di noi stessi e della natura circostante, suggerendo nuove strade e nuovi modi di abitare il mondo”.
 
Ca' Colmello è un antico casolare nel cuore dell'Appennino dove, dal 2011, Bruno Fronteddu e Chiara Tabaroni abitano e hanno creato un luogo in cui accogliere teatro, arte, intrecci di culture, poetiche e scambi. “Negli anni abbiamo ristrutturato lo spazio, prediligendo materiali naturali, mantenendo intatta l'anima rurale del luogo e dei suoi dintorni e creando spazi vivibili, quali l'anfiteatro in natura, la sala di lavoro, i sentieri nel bosco – racconta Tabaroni – Esiste una comunità trasversale di fruitori, amici e sostenitori, che si è creata intorno a questa utopia di vita e di visione, un filo sottile e commovente che ci fa resistere, vitali e controcorrente”.
 
Dall'1 giugno al 25 agosto, Ca' Colmello accoglierà “Sia – Sottili innesti amorevoli”. Oltre a “Voci del silenzio”, in programma ci sono “Cuori di terra” del Teatro dell'Orsa (8 giugno), la musica, i racconti e i canti del giovane griot del Gambia Jabel kanutek (22 giugno), Daria Deflorian che darà voce al capolavoro letterario “Una donna” di Annie Ernaux (14 luglio), “Del vivo. Serenate, lamenti e altri canti dell'anima” il concerto di O Thiasos Teatro Natura con le cantanti e attrici Camilla Dell'Agnola e Valentina Turrini (15 agosto), la compagnia Milòn Méla dall'India con uno spettacolo di danza acrobatica, maschere tribali, musiche e canti d'Oriente (25 agosto). Tra giugno e agosto, Ca' Colmello accoglierà 6 workshop residenziali su illustrazione, pratiche vocali, danza butoh, espresione teatrale, danze performative, albi illustrati e scrittura. (lp)

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati