SuperAbile






In Tempo libero

Notizie


Nasce l'Albergo etico Roma, turismo responsabile e inclusione lavorativa per le persone disabili

L'Albergo Etico di Roma, progetto lanciato dall'imprenditore romano Antonio Pelosi, nascerà nel quartiere Flaminio, a via Pisanelli 39, a due passi da piazza del Popolo. Al suo interno lavoreranno persone con disabilità, affiancate da professionisti del settore alberghiero

12 dicembre 2018

ROMA - Nasce l'Albergo Etico Roma, il primo hotel della Capitale che coniuga ospitalità e responsabilità sociale. L'Albergo Etico di Roma, progetto lanciato dall'imprenditore romano Antonio Pelosi, nascerà nel quartiere Flaminio, a via Pisanelli 39, a due passi da piazza del Popolo. Il progetto è stato presentato stamattina in Campidoglio, presso la sala della Piccola Protomoteca, alla presenza dei protagonisti che hanno dato vita all'iniziativa grazie al contributo di Unicredit Social - Impact e di Alex Toselli, presidente della Cooperativa Sociale Download che gestisce l'Albergo Etico di Asti. Con loro anche Vincenzo Zoccano, sottosegretario di Stato alla presidenza del Consiglio dei ministri (Famiglia e disabilità) e il Disability Manager del Comune di Roma, Andrea Venuto.
 
L'Albergo Etico di Roma è una struttura di ricezione del tutto particolare ed unica nel suo genere: sarà un albergo aperto ad ogni tipo di clientela nazionale ed internazionale, business o leisure, al cui interno lavoreranno molte persone con disabilità, affiancate da professionisti del settore alberghiero. Disabilità di diverso profilo, a cui è stata fornita preparazione e formazione, tutto il necessario per poter imparare ad esprimere il proprio talento attraverso il lavoro.
 
Per Antonio Pelosi "è stata una giornata magnifica e densa di persone da ringraziare. Tutti hanno messo un contributo per questa avventura, mi auguravo di essere il collettore di tanti contributi- ha detto all'agenzia Dire il promotore del progetto- C'erano associazioni di categoria, professionisti, imprese che si sono prestate a lavorare gratuitamente per noi o a rimborso spese, cosa che non avviene normalmente. Ora accoglieremo i primi ospiti il 22 dicembre ma i lavori non sono ancora completi. In un mese contiamo di fare l'inaugurazione vera e propria".
 
Inclusione sociale, diritti, lavoro, accoglienza: questi i cardini di un progetto che nasce con lo scopo di coniugare ospitalità ed impegno solidale all'interno di un progetto etico, inaugurando a Roma un nuovo turismo di responsabilità sociale con un'iniziativa totalmente no profit. Pelosi, giovane ingegnere ed albergatore, ha deciso di mettere in piedi il progetto dopo l'incontro con una onlus romana dove presta volontariato regolarmente da molto tempo, ed una realtà ricettiva piemontese, l'Albergo Etico Asti, pioniera nell'innovazione sociale e nel percorso di autonomia di soggetti con disabilità intellettiva, attraverso l'inserimento lavorativo in strutture ricettive.
 
Nel solco tracciato da Asti, sono sorti negli anni alberghi di questo tipo anche in Argentina, negli Stati Uniti, in Norvegia, Spagna, Australia, Slovacchia. A raccogliere il testimone ora è Roma, dove è stato recuperato un immobile religioso semi abbandonato, ristrutturandolo completamente per aprire alla clientela offrendo 18 stanze, una sala riunioni, servizio bar ed un ristorante-bistrot aperto anche all'esterno.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati