SuperAbile






In Tempo libero

Notizie


A Firenze la mostra “Gong” è polisensoriale

Appuntamento l'8 settembre, tra gli spalti e la palazzina del Forte di Belvedere, con la mostra antologica dedicata a Eliseo Mattiacci, tra i grandi protagonisti dell’arte contemporanea, uno dei pionieri dell’avanguardia italiana della fine degli anni Sessanta

20 agosto 2018

ROMA – Una visita “polisensoriale”, pensata anche per chi non può vedere: l'8 settembre alle 16 a Firenze, sugli spalto e la palazziona del Forte di Belvedere, a Firenze, l'appuntamento è con “Gong”, la mostra antologica dedicata a Eliseo Mattiacci (Cagli, 1940), tra i grandi protagonisti dell’arte contemporanea, uno dei pionieri dell’avanguardia italiana della fine degli anni Sessanta, artefice della sperimentazione e del rinnovamento in scultura, ispirato inventore di iconografie cosmologiche e di nuove relazioni spaziali e concettuali tra arte e natura, tra uomo e ambiente.

 

La visita permette di comprendere i tratti salienti della fortezza medicea intrecciando il racconto delle architetture cinquecentesche con quello dell’esposizione di Eliseo Mattiacci nella continua tensione fra passato e presente, fra idea e manualità, fra arte e scienza, l’artista indaga il rapporto terra-cielo addentrandosi nelle pieghe più alte del cosmo, dell’universo e dell’infinito. Le grandi sculture esposte, completate dalla ricca attività grafica, consentiranno quindi di esplorare un mondo artistico che ci conduce oltre la materia e il tempo, fra cosmogonie e corpi celesti: “Verso il cielo”.


Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati