SuperAbile






In Tempo libero

Notizie


La Spezia, "Special festival": duetti con i big della musica nel segno dell’inclusione

Si terrà il 16 novembre al teatro civico della Spezia la seconda edizione dello "Special Festival", un progetto di inclusione sociale unico in Italia che vede duettare big della musica italiana con giovani con disabilita' intellettiva, in una competizione canora organizzata dalla sezione spezzina di Anffas onlus

3 luglio 2018

GENOVA - Si terrà il 16 novembre al teatro civico della Spezia la seconda edizione dello "Special Festival", un progetto di inclusione sociale unico in Italia che vede duettare big della musica italiana con giovani con disabilità intellettiva, in una competizione canora organizzata dalla sezione spezzina di Anffas onlus. "Sarà una grande serata di musica e solidarietà - sottolinea il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti - con tanti grandi cantanti che saliranno sul palco assieme ai giovani artisti disabili. L'anno scorso abbiamo visto la partecipazione di Enrico Ruggeri, Moreno, Cristiano De André, Alexia, Fausto Leali e tanti altri. Quest'anno lo spettacolo sarà sicuramente allo stesso livello, ma ciò che conta è vedere l'emozione e la gioia dei cantanti speciali: al netto della coppia che vincerà la gara, la vera vittoria sarà di tutti". 
 
La seconda edizione del festival rientra nei festeggiamenti dei 60 anni di Anffas Nazionale, dei 50 anni di Anffas La Spezia e dei 50 anni di Special olympics. Il progetto vuole evidenziare come la musica sia uno strumento con cui le persone con disabilità intellettiva possano esprimere le proprie emozioni, le proprie abilità, trasmettendole a chi assiste alle performance e promuovendo il concetto di disabilità intesa come "diversa abilità".
 
Per l'assessore regionale alla Cultura, Ilaria Cavo, "è un bellissimo progetto che corrisponde alle politiche della Regione Liguria nei confronti dei diversamente abili e dei percorsi che è giusto sostenere per loro. Questa iniziativa fa cantare i ragazzi con disabilità intellettiva insieme ai grandi della canzone. L'anno scorso ho assistito alla prima edizione ed è incredibile come questi ragazzi riescano a tirare fuori il meglio di sé, ad esprimersi e a dimostrare tutto il loro talento".
 
Per il presidente del consorzio "La rosa blu - Anffas nazionale", Giandario Storace, si tratta di "una rappresentazione interessantissima che permette alle persone con disabilità di raggiungere quell'autodeterminazione che è alla base del nostro fare". Il consigliere regionale centrista, Andrea Costa, presidente della commissione Attività produttive che ha anche la delega ad attività culturali e spettacolo, sottolinea che "la manifestazione è un grande esempio di inclusione, per una società senza barriere e più accessibile. La Regione Liguria sosterrà sempre progetti innovativi che mirano a una maggiore inclusione sociale. La musica è un importante strumento che permette alle persone con disabilità di raggiungere obiettivi personali e gratificazioni, ma è anche un ponte che consente di unire le famiglie e la società, una via verso il sorriso". Per Costa si tratta di "un'iniziativa lodevole che ci consente di tenere accesi i riflettori sul mondo della disabilità e che ci consente di rivolgere al nuovo governo un appello in vista della legge finanziaria che verrà redatta nella seconda parte dell'anno: potenziare al massimo il fondo per la non autosufficienza".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati