SuperAbile







Davide Rossanese: “Vi spiego cosa significa avere una mente vivace racchiusa in sembianze da grave ritardato”

A Padova il 14 aprile la presentazione del libro del giovane scrittore, “Io, atipica-mente down”, con spettacolo in parole e musica. La prefazione al volume, edito dalle Edizioni Messaggero Padova, è di Luciana Littizzetto: “Vita pulsante nascosta dentro un mistero”

13 aprile 2018

ROMA - Sabato 14 aprile alle 20.30 a Padova, nella Sala Riondato del centro parrocchiale Sant’Antonio d’Arcella (via Bressan 3, parcheggio in via Enselmini), si terrà la presentazione-spettacolo del libro di Davide Rossanese “Io, atipica-mente down. Vivere con corpo lento e mente veloce”, edito dalle Edizioni Messaggero Padova. Lo spettacolo dal titolo omonimo sarà l’occasione per conoscere, attraverso le parole del volume e la musica, il 33enne scrittore con sindrome di Down e la sua storia. L’ingresso è libero. A descrivere il senso dello spettacolo e del libro è lo stesso autore: “Racconto tutto me, mi voglio concentrare sul tema della testimonianza, raccontare il mio cammino verso l’amore di Dio, mi voglio dedicare al tema del limite inteso come etero e autoimposto, voglio fare riflettere su cosa vuol dire avere una mente vivace racchiusa in sembianze da grave ritardato e camminare con faccia da Down, mi bene voglio spiegare sul mio mondo emotivo, cognitivo, prassico fin troppo fraintesi e giudicati, non voglio che mi si veda più come stupido ma con questo libro voglio fornire nuovi occhiali per vedere e capire Down atipici oltre i pregiudizi e l’ottica assistenziale, perché io desidero che la mia identità si fondi sui miei valori e non sulla mia diagnosi”.
 
Con sindrome di Down e autistico, Rossanese non riesce a comunicare con nessuno fino a 16 anni. Poi, grazie alla tastiera di un computer e a un percorso di comunicazione facilitata, inizia a esprimere i suoi sentimenti, le sue emozioni, i suoi desideri. Esce alla luce, così, un mondo incredibile, vasto, sconosciuto fino a quel momento anche alla propria famiglia: la rabbia, la sofferenza, le domande più profonde insieme a un amore sconfinato, alla gioia per le cose belle della vita e a una enorme empatia. “Questo è un libro vero, di vita pulsante nascosta dentro un mistero. Forse per questo Dio gli è stato tanto di aiuto. Perché lui di misteri se ne intende – scrive Luciana Littizzetto nella prefazione del volume –. Niente è comune nella vita di Davide, per questo è così speciale”. Davide si è diplomato con profitto all’Istituto alberghiero Maffioli di Castelfranco Veneto, ha frequentato la facoltà di Lettere di Padova “con orgogliosa fierezza” di essere l’unico ragazzo con sindrome di Down. Il libro ““Io, atipica-mente down” lo ha scritto in collaborazione con Lisa Molon, pedagogista appassionata di tematiche inerenti le difficoltà espressive, cognitive e comportamentali nelle disabilità intellettive.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati