SuperAbile






In Tempo libero

Notizie


Sulle spiagge di Noto gli "angeli rossi": “Così portiamo i disabili in spiaggia”

I volontari vigilano dieci ore al giorno, dal primo mattino al tramonto, sui bagnanti. Per il loro progetto, che ha avuto il pieno benestare dell'amministrazione comunale, hanno scelto il nome di “Spiagge sicure”

16 agosto 2017

ROMA - Dieci ore al giorno, dal primo mattino e fino al tramonto, in spiaggia a vigilare sui bagnanti. Ma anche per prestare soccorso a quanti hanno difficoltà motorie. È l'attività degli “angeli rossi”, che così sono stati ribattezzati per via del colore delle magliette di ordinanza che indossano stazionando lungo la battigia di Lido di Noto: sono quei giovani che, coordinati da Mimmo Malandrino e Saverio Torino, fanno parte dell'Associazione Volontari Città di Noto. Per il loro progetto, che ha avuto il pieno benestare dell'amministrazione comunale, hanno scelto il nome di “Spiagge sicure”.
 
Due le torrette poste lungo la battigia: agli Scogli Bianchi e alla seconda scaletta, quella centrale di viale Lido. E in questa fascia di spiaggia, fornita di scivolo e passerella che consentono ai disabili di raggiungere il mare, gli “angeli rossi” hanno allestito il loro quartier generale con tanto di scialuppa di salvataggio e sistema radio per comunicare con altri operatori.
 

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati