SuperAbile






In Sportelli e Associazioni

Notizie


Un testamento per combattere la sclerosi multipla. Al via la settimana Aism

Per sostenere la cultura dei lasciti testamentari e la ricerca, l'Associazione italiana sclerosi multipla con il patrocinio del Consiglio nazionale del Notariato organizza una settimana di consulenza e incontri informativi in materia successoria

18 gennaio 2013

ROMA - Dal 21 al 27 gennaio si terrà la nona edizione della Settimana nazionale dei lasciti testamentari. Un appuntamento importante promosso dall'Associazione italiana sclerosi multipla e dalla omonima fondazione con il patrocinio e la collaborazione del Consiglio Nazionale del Notariato. La settimana ha innanzitutto l'obiettivo di informare i cittadini e fornire un servizio di consulenza con professionisti del settore in materia di diritto di successione e lasciti testamentari. Al centro dell'iniziativa una serie di incontri di formazione sul territorio con i notai che saranno a disposizione degli utenti per spiegare cosa prevede la legge italiana in materia successoria (il calendario degli incontri è disponibile telefonando al numero verde Aism 800-094464 o sul sito internet dell'associazione, http://www.aism.it/). In programma anche l'attivazione di un numero verde dedicato a cui si potranno richiedere informazioni e, infine, la realizzazione di una guida dal titolo "L'importanza di fare testamento: una scelta libera e di valore", scritta in collaborazione con gli specialisti del Consiglio Nazionale del Notariato, che spiega in modo semplice ma esaustivo gli aspetti principali del diritto testamentario.

La settimana Aism dei lasciti testamentari però non vuole solo informare, ma anche sensibilizzare i cittadini sul tema delle donazioni attraverso i lasciti testamentari. Questi ultimi infatti rappresentano una voce importante nel bilancio di molte onlus. In particolare l'Aism dal 1981 al 2011 ha potuto contare su 220 lasciti per un totale erogato di circa 30 milioni di euro. Fondi che hanno dato slancio alla ricerca scientifica di cui Aism e la sua Fondazione sono i principali finanziatori in Italia da quarant'anni.

Ma cosa finanzia Aism con un lascito? Una donazione di 2.500 euro, ad esempio, permette di coprire i costi di 100 ore di attività del numero verde Aism; un lascito di 15.000 euro consente di erogare una borsa di studio annuale a un giovane ricercatore impegnato negli studi sulla sclerosi multipla; con un lascito da 45.000 euro si può acquistare un pulmino attrezzato per il trasporto di persone con disabilità. Un aiuto concreto e trasparente, dunque, che sostiene davvero la ricerca. Azione più che mai necessaria dal momento che ad oggi, anche se la scienza ha fatto enormi progressi, non esiste ancora una cura risolutiva per la sclerosi multipla, una malattia tra le più gravi del sistema nervoso centrale, cronica e invalidante, che colpisce 65 mila persone in tutta Italia, soprattutto giovani e donne tra i 20 e i 30 anni. (Giulia Lo Giudice)

(18 gennaio 2013)

di d.marsicano

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati