SuperAbile






In Sportelli e Associazioni

Notizie


Firenze, uno spazio di incontro tra giovani e anziani nell’Rsa

Il progetto da realizzare a Montedomini grazie alla cena di beneficenza dal titolo “Il cuore di Firenze” in programma il 10 settembre per dare agli anziani occasioni di vita autonoma e di confronto con le giovani generazioni

15 luglio 2021

FIRENZE - Un sostegno per la realizzazione del “Villaggio Montedomini” dove dare agli anziani occasioni di vita autonoma e di confronto con le giovani generazioni. E’ questa la nuova scommessa per la città lanciata dal “Cuore di Firenze” che torna a invitare i fiorentini alla cena di beneficenza che si svolgerà per la seconda volta in piazza Duomo. L’appuntamento è per il prossimo 10 settembre alle 0re 20. Nel rispetto della normativa anti-Covid, i partecipanti dovranno presentarsi con 15 min di anticipo muniti di certificato vaccinale, Green Pass con esito di tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti. L’evento, alla sua quarta edizione e presentato da Stefano Baragli, è realizzato grazie alla collaborazione tra Venerabile Arciconfraternita della Misericordia di Firenze, Montedomini, Fondazione Santa Maria Nuova Onlus e Istituto degli Innocenti: le quattro istituzioni che hanno dato origine al concetto di solidarietà, uniscono le forze per dare nuovamente vita al più importante evento di beneficenza dell’anno.

“Il Cuore di Firenze” è riuscito nelle passate edizioni a donare defibrillatori alle scuole (gli ultimi 30 verranno consegnati in occasione della conferenza stampa), a raccogliere fondi per una struttura dell’Istituto degli Innocenti (Casa Bambini), a sostenere l’acquisto di macchinari e dispositivi medici per l’Azienda Sanitaria Toscana Centro tramite la Fondazione Santa Maria Nuova Onlus per l'emergenza Coronavirus. Quest’anno l’obiettivo è quello di contribuire al recupero di una superficie che diventerà il cuore pulsante del centro storico a sostegno della “Fragilità”. All’interno della struttura di Montedomini un’area sarà destinata alla creazione di piccoli appartamenti per anziani dove saranno proposti progetti di vita indipendente, coesione ed integrazione sociale grazie anche al coinvolgimento di ragazzi che saranno chiamati a raccogliere ed esporre, tramite pillole video, esperienze e racconti, la vita degli ospiti di Montedomini.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati